Login

Newsletter

  • Users 90
  • Posts 879
  • Comments 1,224
  • Pages 9

La sovranità appartiene al Popolo … (che non c’è)

Spesso la Svizzera viene presa ad esempio per l’organizzazione, l’efficienza e il rispetto delle norme da parte dei cittadini (Popolo) e la si indica come modello ideale senza considerare che lì il cittadino (Popolo) gode di una sovranità che gli consente di intervenire direttamente nelle scelte del Governo ai vari livelli.

Se l’Amministrazione del Comune decide di realizzare una piscina, l’ultima parola spetta a quei cittadini che accettano o respingono la proposta con un referendum, come accettano o respingono l’introduzione di una nuova tassa, rigorosamente a termine, per la copertura di quella spesa.

Il Parlamento decide l’aumento dello stipendio ai parlamentari? Potrà essere ratificato con un referendum popolare che può decretarne la sua bocciatura, come già avvenuto.

I cittadini pagano le tasse?

Ognuno di loro è in grado di compilare la dichiarazione dei redditi, non perché sono tutti altamente scolarizzati ma perché lì è un atto di estrema semplicità mentre qui si può incorrere in gravi errori pur facendosi aiutare dal commercialista; di norma un funzionario comunale accoglie i contribuenti e con loro concorda le tasse da pagare in un clima di reciproca fiducia e rispetto e, da quel momento, il fisco non può più vantare alcunché.

Esiste il lavoro nero?

Si, almeno fino a qualche tempo fa quando lavoratori italiani, per arrotondare la paga ufficiale mensile, nelle ore libere, aiutavano in nero il panettiere, il meccanico, il falegname, l’idraulico o facevano i lavapiatti in qualche ristorante, un fatto tollerato senza scatenare quella caccia alle streghe che si usa scatenare qui in Italia.

La Svizzera, così com’è, attrae i capitali; l’Italia, dal canto suo, fa scappare anche quelli che storicamente costituiscono la struttura economica, spinti a spostarsi in sedi legali nei Paesi europei che applicano aliquote fiscali più favorevoli. Le grandi imprese scappano; resta solo il Popolo delle piccole Partite IVA, da spremere all’inverosimile per compensare i mancati introiti che non arrivano dalle grandi aziende; i cittadini che usano il denaro contante sono criminalizzati come potenziali evasori fiscali ancor prima di dimostrarlo.

Lo Stato inteso come l’organizzazione dei cittadini trova il migliore esempio nella Svizzera, non a caso una Confederazione, mentre tutto quello che uno Stato non dovrebbe essere è rappresentato dall’Italia.

E l’ultima chicca, “la sovranità appartiene al Popolo …” potrebbe essere un articolo della Costituzione svizzera ma, paradossalmente, è l’art.1 della Costituzione italiana; a suo dispetto, tutte le decisioni sono prese da pochi oligarchi; il presunto Popolo, cui è negata la sovranità, non lancia segni di vita: prova inequivocabile della sua insussistenza.

Ecco perché l’Art. 1 della Costituzione può essere costantemente disatteso: quel Popolo (italiano) a cui fa riferimento, non esiste.

Daniele Quaglia

Una risposta a La sovranità appartiene al Popolo … (che non c’è)

  • giacomo tonon scrive:

    E gia’ cari tosat die la mea anca se no’ ghe’ frega gnent a nesun! qua’ in veneto l’e’ stat fat un referendum legae par lo stato talian,
    el ne’ ha’ anca costa’ tanti schei’ e l’a’ vota’ qulche milion de persone o forse manco ma comunque tanti!
    del nostro voto veneto legal no ghe ciava gnent a nesun ma de 60mia putinot taliani si! i a dita che i podea andar a governar coi
    mafiosi del PD adess chi eo al pi semo de tuti???? NOALTRI VENETI COME AL SOITO VERO??????? BRAVI TUTI BRAVI!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.