Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,182
  • Comments 1,524
  • Pages 9

L’azzardo del gioco

Tabella di quanto viene speso per il gioco, in ogni singola regione.

Come mai chi spende di più al gioco è chi, sulla carta, ha di meno?

Sembrerebbe un controsenso, un fenomeno che va contro la natura umana che tenderebbe all’ adeguarsi alle situazioni critiche per limitare gli effetti negativi; se fa freddo la prima cosa da fare è limitare la dispersione di calore coprendosi; se non c’è cibo a sufficienza lo si razionalizza, se i soldi sono pochi si tira la cinghia come si suol dire e nessuno si spoglierebbe per scaldarsi, si abbufferebbe in carenza di cibo o giocherebbe i pochi soldi che ha a disposizione.

Eppure qualcuno si comporta così, contro natura e pur trovandosi con poco lavoro e pochi soldi, questi se li gioca:

Forse perché l’ozio, causato dal poco lavoro, è il padre di tutti i vizi?

O forse perché in certe zone del Paese esiste un’economia sommersa che sommata a quella ufficiale offre un PIL molto più ricco di tutti gli altri da permettere a quei cittadini lo sfizio di giocarsene una parte?

Oppure si tratta di disperazione nel tentativo di trovare un futuro migliore affidandolo nelle mani della dea bendata?

La tabella sotto riportata nel settore turchese mette in evidenza, quanto incide la spesa per il gioco nel PIL di ogni regione italiana e in quello arancione la ricchezza misurata in PIL pro capite regionale.

Curioso, vero?

Ognuno è libero di trarre le sue personali conclusioni.

Daniele Quaglia

fonte: https://scenarieconomici.it/distribuzione-del-gioco-su-base-regionale/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.