Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,105
  • Comments 1,427
  • Pages 9

Libertà e Legalità, qui non convivono

Fojadelli, ex Procuratore della Repubblica di Treviso, una vita trascorsa nelle istituzioni italiane, in sole 9 righe, a margine di un articolo sul Corriere Della Sera inserto Veneto che parla esclusivamente di LIFE e della lotta per la libertà che da 20 anni LIFE porta avanti con orgoglio e senza compromessi, dimostra che non ha mai capito nulla né di LIFE né dei Veneti.

Quel suo dire “Ma non si parli di lotta per la legalità” rivela la sua appartenenza ad un mondo militaresco dove vige la parola d’ordine che le leggi si ubbidiscono anche quando sono ingiuste, o meglio gli ordini si eseguono e non si discutono; rivela il suo operare a favore della legge del più forte e non per la legge della Giustizia, filosoficamente parlando.

Cosa è la legalità per Fojadelli?  Corriere

Rispettare norme criminali per il solo fatto che qualcuno le ha scritte?

Continuare ad erogare pensioni milionarie a chi non ha mai creato un posto di lavoro nella sua vita e si è visto sempre e tutto garantito, a chi, in gergo LIFE è sempre stato un parassita?

Continuare a pagare il 70% di tasse per garantire privilegi demenziali a pochi gerarchi?

Il suo concetto di legalità non prevede forse che la violazione delle norme costituenti questo stato, sia punita?

Perché, da ex uomo di legge e da cittadino ha omesso di perseguire Napolitano che ha negato agli italiani il diritto di voto imponendo tre governi di fila in palese e spudorata violazione delle norme costituenti questo stato?

Perché ha costantemente ignorato le nostre denunce sulla violazione continua dei Diritti civili e politici dello Stato italiano sui Veneti?

E’ questa la legalità che il Sig. Fojadelli ha garantito in tutti i suoi anni di “onorato” servizio?

Questa che per il Sig. Fojadelli è legalità per noi LIFE, è illegalità, ma lo sarebbe in qualunque altro Stato del Mondo, meno che in Italia ……. naturalmente!

Questo Stato nato nell’illegalità violando le norme ed i trattati internazionali ed occupando illegalmente il territorio dei Veneti nell’ottobre del 1866, se ne infischia della legalità, ma la pretende dai suoi sudditi.

“Caro” Fojadelli, LIFE ha sempre combattuto per la Libertà, come semplice affrancamento da norme che rendono schiavi e che Lei continua a chiamare legalità.

E chi come Lei, ha difeso e difende norme ingiuste, domani potrebbe dover renderne conto ad una nuova e più giusta legalità.

E’ questo che non ha mai capito Fojadelli nella sua vita.

E’ questo che LIFE da 20 anni persegue, ma che ci possano essere tanti Fojadelli a difendere questa legalità, mi preoccupa.

Per stemperare un po’ il clima ecco alcuni aforismi di personaggi con caratura filosofica un po’ più profonda di quella del Sig. Fojadelli:

Per condannare gli innocenti, quelli che hanno il potere trovano sempre qualche legge. Sono essi che le fanno, le leggi. (Ignazio Silone)

L’atto di disobbedienza, in quanto atto di libertà, è l’inizio della ragione. (Erich Fromm)

Finché un Popolo è costretto a obbedire e obbedisce fa bene, appena può scuotere il giogo e lo scuote fa ancora meglio, giacché, recuperando la sua libertà per mezzo dello stesso diritto con cui gli è stata sottratta, o è autorizzato a riprendersela o nessuno lo era mai stato a togliergliela. (Jean-Jacques Rousseau)

Si aiuta un sistema malvagio obbedendo ai suoi ordini e decreti.
Un sistema malvagio non merita mai una tale lealtà.
Tale lealtà significa condividere il male.
Un individuo deve contrastare il sistema malvagio con tutta la sua anima.
La disobbedienza è un diritto inalienabile d’ogni cittadino.
Rinunciare a questo diritto, significa cessare d’essere uomini.
Sii tu, il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo.
(Mahatma Gandhi) 

A mio parere rispettando leggi ingiuste ed artificiose non si rispetta altro che la imbecillità, ma è opinione comune che così facendo non si rispetti altro che la autorità. In fin dei conti, anche se detto con parole diverse, è la stessa cosa. (Carl William Brown)

Se i giovani si organizzano, si impadroniscono di ogni ramo del sapere e lottano con i lavoratori e con gli oppressi, non c’è più scampo per un vecchio ordine fondato sul privilegio e sull’ingiustizia.” (Enrico Berlinguer) 

È accaduto così in tutte le epoche del mondo che alcuni hanno lavorato e altri hanno, senza lavoro, goduto di una gran parte dei frutti. Questo è sbagliato, e non deve continuare.” (Abraham Lincoln)

La punizione è giustizia per l’ingiusto” (Sant’Agostino)

La legge non può rendere giustizia quando colui che detiene il potere (esecutivo) tiene in mano anche la legge.” (William Shakespeare)

Dove troverai le leggi più numerose, lì troverai anche le più grandi ingiustizie.” (Agesilao II) 

Una legge ingiusta rende ingiusto uno stato.” (Mahatma Gandhi) 

Più uno Stato è corrotto, più fa leggi.” (Publio Cornelio Tacito)

Le cattive leggi sono la peggior sorte di tirannia” (Edmund Burke)

La vera libertà individuale non può esistere senza sicurezza economica ed indipendenza. La gente affamata e senza lavoro è la pasta di cui sono fatte le dittature”(/F.D. Roosvelt)

Per me libertà e giustizia sociale, che poi sono le mete del socialismo, costituiscono un binomio inscindibile. Non vi può essere vera libertà senza la giustizia sociale, come non vi può essere vera giustizia sociale senza libertà” (Sandro Pertini)

Nessuno vi può dare la libertà. Nessuno vi può dare l’uguaglianza o la giustizia. Se siete uomini, prendetevela.” (Malcom X)

Daniele Quaglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.