Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,184
  • Comments 1,526
  • Pages 9

LIFE Vicenza

SI È COSTITUITO IL L.I.F.E. – SOLIDARIETÀ VENETA – SEDE PROVINCIALE DI VICENZA

Giovedì 7 novembre 2013, ore 20,30 incontro con L.I.F.E.  Vicenza – Solidarietà Veneta ad Arzignano (VI) presso il Centro Sociale San Rocco in Via dei Capuccini, 12    ref. 3475710738 

Il 29 Ottobre 2013 si è costituita ufficialmente la sede vicentina di L.I.F.E. – SOLIDARIETÀ VENETA. Si è riacceso anche a Vicenza il faro del sindacato veneto degli imprenditori che trasversalmente si occupa anche delle problematiche di dipendenti, operai, impiegati e casalinghe attraverso SOLIDARIETÀ VENETA.
Alla presenza ufficiale di Lucio Chiavegato, presidente di L.I.F.E. VENETO, sono stati definiti i quadri ufficiali che resteranno in carica fino a Gennaio 2014, con l’elezione di Presidente, Tesoriere e Consiglio Direttivo.
Ecco l’organigramma eletto dai soci vicentini:

PRESIDENTE: Gabriele Perucca
TESORIERE: Cinzia Biolo
CONSIGLIO DIRETTIVO: Amerigo Battistello (LIFE), Giovanni Vencato (LIFE), Silvio Fracasso (LIFE), Stefano Vescovi (LIFE), Riccardo Chemello (LIFE), Valentino Zamunaro (SOLIDARIETÀ VENETA) e Graziano Aguiaro (SOLIDARIETÀ VENETA)

Recapito sede provinciale VICENZA:

Viale Verona, 7/A
36100 VICENZA
Tel. 0444-330545
Fax 0444-527295
life.vicenza@gmail.com

3 risposte a LIFE Vicenza

  • Stefano scrive:

    Disabile con invalidità civile del 75%. Stamattina bloccato 3 ore e mezza in tangenziale causa manifestazione. La Polstrada nel notiziario del TG3 regione alle ore 7.30 diceva ‘nessun problema per la circolazione’. 20 minuti dopo sono bloccato senza via d’uscita. Se vivi senza colon-retto sembri normale, non fai compassione come un cieco, un sordo o uno in carrozzella. Ma ogni 3 ore hai una scarica di diarrea. Ho chiamato 3 volte 118 e 2 volte 113 e 112. L’operatrice del 118 è molto umana e cordiale anche perché a differenza di quelli in divisa si rende conto della mia situazione dal punto di vista clinico . Il massimo che riesce a dirmi è di scendere e farla in mezzo alla strada sotto gli occhi di decine di persone. Dico: se qualcuno ha un infarto o un ictus mandereste l’elicottero? Risposta: ‘oggi non è disponibile’. Quindi i manifestanti hanno diritto di vita e di morte su persone innocenti e meno fortunate di loro. Io domani vado a depositare un esposto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale Civile di Vicenza. Deciderà il Magistrato di turno se ci sono responsabilità degne di essere perseguite, aprire un indagine e un registro degli indagati. Poi dite pure che hanno ragione a manifestare, se credete che ammazzare il prossimo sia lecito nell’Italia incivile del 2013.

    • daniele scrive:

      Stefano, scusaci per il disagio,
      ma un tuo omonimo con gravissime difficoltà di deambulazione dalla nascita, bistrattato dal sistema previdenziale nazionasle, era lì con noi, nel presidio di Conegliano a protestare con noi.
      Da anni lui subisce una negazione dei diritti di assistenza che un Paese civile dovrebbe garantirgli. Era lì a protestare contro uno Stato che non è uno Stato.
      I tuoi disagi di una giornato, lui li vive da una vita e non a causa nostra. Se vuoi sentire la sua testimonianza sono sempre disponibile a metterti in contatto con Stefano F. , sono sicuro che non si negherà
      Scusaci per il disagio, ti comprendiamo, ma cerca di capirci

  • Visconti scrive:

    La cittadella del potere (mafioso) si è chiusa a difesa.
    Quirinale, ministeri e parlamento sono da oggi blindati.

    La corte dei miracolati di Re Giorgio Vittorio Emanuele II°, ha tirato su’ il ponte levatoio.
    “Lorsignori” iniziano a temere l’Ira degli Italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti