Login

Newsletter

  • Users 93
  • Posts 1,206
  • Comments 1,627
  • Pages 9

Archivi

Difficoltà di pagare l’affitto

Finalmente un po’ di buon senso da parte dei giudici che sospendono i canoni o le rate dei leasing in attesa che la politica, latitante o ritardataria, prenda decisioni efficaci.

Come fanno attività commerciali o industriali a pagare gli affitti con il blocco della produzione o delle vendite imposto per legge la quale non ha previsto la sospensione contemporanea dei canoni di affitto o di leasing?

Lasciare che le spese continuino a decorrere, mentre i ricavi sono bloccati per decreto, è il sistema più sbrigativo per far fallire qualsiasi attività che non sia criminale e visto che il credito d’imposta del 60%, concesso dal governo come aiuto, non è sufficiente a sostenere quelle spese ed è utilizzabile solo al momento della dichiarazione dei redditi, le imprese prive di liquidità, per non incombere in decreti ingiuntivi, emettono assegni  o cambiali a favore del locatore.

Così non si fa altro che spostare più in là il problema, ma alla scadenza nulla è cambiato e si affaccia l’incubo del fallimento … ma per fortuna i giudici sopperiscono, per una volta, alla cronica carenza dei politici.

A Venezia, il Tribunale ha imposto alla banca la sospensione del pagamento di titoli rilasciati in cauzione per il mancato pagamento del canone di affitto, a causa carenza di liquidità per emergenza acqua alta e coronavirus; lo stesso Tribunale, in altro caso, ha ordinato al creditore, proprietario del locale, di non mettere in atto azioni di riscossione e alla banca di sospendere e non procedere al pagamento delle fideiussioni.

A Genova, una discoteca chiusa per coronavirus, non essendo in grado di pagare i canoni di affitto si è vista costretta a rilasciare cambiali a garanzia del debito; impossibilitata ad onorarle alla scadenza è ricorsa al Tribunale che ha ordinato al proprietario dell’immobile di non presentare all’incasso le cambiali e tanto meno di girarle a terzi.

A Bologna, un centro estetico chiuso per emergenza coronavirus, nell’impossibilità di pagare i canoni di affitto, ha rilasciato in garanzia assegni bancari che alla scadenza non poteva onorare. Il Tribunale adito, ha stabilito una temporanea riduzione del canone di affitto e ordinato al proprietario di non mettere all’incasso gli assegni emessi a garanzia.

Eccezione a conferma della regola, il buon senso, almeno per questa volta, prevale; preoccupa il fatto che norme di buon senso non arrivino dai legislatori.

Daniele Quaglia

vedi la notizia   https://www.studiocataldi.it/articoli/38247-coronavirus-e-locazioni-commerciali-la-prima-pronuncia.asp?__cf_chl_captcha_tk__=91e46c3eacbafb3e8acbf76e57700116c44d9aad-1591014910-0-Ad4SGGUOx8EyaosZyIIul7gGFNcYFPr3hyvCDGBHOBJ2-vW5Xa-CnrxXfO96_-BCfqtza9tGjxsrmoxadthqFGNV8UtFIGAzWp7Xy4TX-u4N0zr6u1ZGvrQowLBxZPnN4rbO1JykOHOpuQuNICeVnZAaTbv5x8HB_JnRDQMakYawT7JuaX2J2Tp0pvQveIjxJdLXVjj4cnqupP1zyySQ4miMLI_pYxiCqo9ZmO02ypsKILirjOBxId-P8AANzgqrOgUyXLEH0NBAqIfGQ0zQD5aYeU_z0BZp0BrRM71nU6-sROWF1yQnjbOBBe-B-5Y8T7NT0JCeZYgK6EH6cXFZVrekkq7NEvCbykd5tJKrH4D7eGDcDg-evl0nMWLi8ptJztc_p_0OroWtW-ibCO7LhXVs7XbPOdf3IMjiWjW5ngIbRBeLKJGyZFApalAQwkFPqmQQjsYyoqd40XTn1IMi_O4btAFaBkHv9kb_lCaRZcJUNH1VJIb-I6Sj4h9dfkGgUwbge7CjPv9A6xrrhdoklH1J5d1dJeXua5fi4Bj5ngp686E84atXIs23JAHem0JHyzZsRyYseFz63rJ9NyVQpFcIhT4sbviIfgSNsUU3UWMUUP_U0ABMauM7CrYwcEmTfDUwGelD99nQoirzXVdupr0

2 risposte a Difficoltà di pagare l’affitto

  • Gianvittorio Costa scrive:

    Tutto bene , nel mio caso Daniele si miei affittuari ho ridotto da marzo del 50% l’affitto che loro hanno ben accettato , però io a tutt’oggi non so ancora come recupererò queste cifre, non dico la totalità perché tutti dovremo rimetterci qualcosa. Non pagherò l’IMU? Avrò un credito d’imposta ? Quando? Oppure? Non tutti quelli che danno in affitto i locali o appartamenti sono Multinszionali ! Ma gente comune che ha investito nel mattone per crearsi una minima rendita che non arricchisce nessuno ma ti fa sopravvivere. Tu mi conosci e non piango il morto , ma chiedo equità ciao

    • daniele scrive:

      Anche tu sei stato imprenditore e sai bene che se i ricavi si fermano ma le spese continuano è l’anticamera del fallimento. La colpa non è di chi si trova in difficoltà ma di un Governo di incapaci che non hanno mai avuto legami col mondo produttivo e qualunque provvedimento preso sull’argomento rischia di creare problemi a catena. DQ

Rispondi a Gianvittorio Costa Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti