Login

Newsletter

  • Users 147
  • Posts 1,258
  • Comments 1,674
  • Pages 9

Archivi

L’Italia ha paura di noi

Il 3 novembre 2012 LIFE ha partecipato ad una manifestazione davanti al Municipio di Vittorio Veneto

http://www.life.it/4-novembre-life-in-piazza/

per contestare la manipolazione ideologica del 4 novembre che dovrebbe essere l’anniversario per il mesto ricordo delle vittime di una guerra insulsa, voluta da governanti criminali per mire espansionistiche e gestita da ufficiali mecellai che meritano solo di essere ricordati come esempio negativo per i crimini di guerra  e cancellati  da piazze , vie e monumenti.

Ma tutti i regimi vivono sui falsi miti e questa Italia continua a sopravvivere grazie alla mitizzazione di autentici criminali, dai Garibaldi ai Cavour, dai Bixio ai Cadorna fin ai Savoia e tutta la compagnia cantante.

Probabilmente è una verità che non deve essere svelata e così quella manifestazione di una decina di persone compresi due bambini di 4 e 5 anni non doveva essere fatta. Gente che va in piazza senza casco, senza bastoni, senza bottiglie incendiarie  e a viso scoperto è troppo pericolosa; deve essere fermata.

C’erano almeno una decina tra Carabinieri e agenti Digos in borghese e nessuno ci ha contestato nulla: avevano paura della nostra feroce reazione?  Così l’hanno fatto nel più tipico modo burocratico, con una convocazione presso la Caserma dei Carabinieri.   Li mi aspettava un documento redatto dal dott. Nicolò d’Amico, dirigente della DIGOS di Treviso per l’elezione del domicilio e nomina del difensore in ordine ai fatti accaduti in Vittorio Veneto……….!!!!!!!!!!!!!

A questo punto mi sono incazzato e mi sono chiesto come mai questi funzionari, appartenenti ad istituzioni presenti abusivamente sul territorio Veneto, abbiano la pretesa di condizionare la nostra esistenza: non hanno questo potere e gliel’ho spiegato con questa nota, inviata tramite i loro colleghi Carabinieri, con la quale contesto il difetto assoluto di giurisdizione di tutte le autorità italiane sul territorio del Veneto.

Daniele Quaglia

 

 

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Paolo GARDIN
Paolo GARDIN
8 anni fa

stiamo raccogliendo firme per il referendum da chiedere a Bruxelles speriamo servano a qualcosa .Da qualche tempo, pur essendo in età pensionabile e quindi soggetto fiscale passivo,merito molte attenzioni dallo stato Italosiculoborbonico.Guardia di finanza nel mese di Ottobre,recupero di arretrati per redditi 2010 nel mese di Dicembre , nel mese di Dicembre uno strano
invito telefonicamente dell’agenzia delle entrate,ora un’attenzione sui miei lavori rurali,piante troppo vicine al fiume Vandurra,4
metri dall’alveo superiore ,um montato la testa mi ha detto che devo togliere le piante ,pioppi cipressini di ormai 5 anni,le ho
risposto brutalmente mi ha minacciato di denuncia contro un funzionario dello stato nell’ambito del suo lavoro ,l’ho ignorato ..
Questa mia solidarietà per dirti che lo stato Italosiculoborbonico da noi ha ancora le redini giudiziali a suo favore purtroppo.
Comunque tanti auguri e che S:Marco ci dia una mano contro questo stato di parassiti abuffoni ……

Commenti recenti