Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,106
  • Comments 1,428
  • Pages 9

L’italica deficienza delle istituzioni

Sapete qual’è l’italica, cronica deficienza? Il buon senso!

Sentite questa!

Un associato che desiderava conoscere se una sua vecchia auto avesse il fermo amministrativo, ci ha chiesto di vedere come procedere.

Entrati nel sito dell’ACI ci viene indicata una pagina, questa https://iservizi.aci.it/verificatipocdp/, dove, dopo aver inserito i dati richiesti dovrebbe apparire genericamente, se il veicolo è soggetto a gravami, servizio gratuito;in un secondo momento, si possono avere info specifiche tramite l’accesso ad altra pagina: questo servizio è a pagamento, 6 euro.

Optiamo per le info generiche gratuite ma, dopo l’inserimento dei dati, appare una annotazione in rosso che avverte: i dati forniti non sono congrui (Chissà cosa significa!).

Riproviamo … con lo stesso risultato.

A fondo pagina è previsto di rivolgersi a cdpdigitale@aci.it per chiedere informazioni e a questo indirizzo chiediamo spiegazioni sul perché di quella annotazione.

La risposta arriva dopo un paio di giorni dalla stessa casella cdpdigitale@aci.it con questo comunicato: Gentile Utente, in merito alla Sua segnalazione, Le comunichiamo che, per questo tipo di informazioni, deve inviare una mail a cdpdigitale@aci.it

Ma come? Ci viene indicato di scrivere a cdpdigitale@aci.it e qui inviamo la mail con la segnalazione; la risposta arriva dalla stessa cdpdigitale@aci.it che ci invita di inviare una mail ad essa stessa cdpdigitale@aci.it .

Al che ci viene un dubbio: forse la mail iniziale è stata inviata per errore all’ASL e non all’ACI?

Controllato!

La mail è stata correttamente inviata all’ACI dove evidentemente qualcuno è deficiente di buon senso.

Daniele Quaglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.