Login

Newsletter

  • Users 91
  • Posts 927
  • Comments 1,281
  • Pages 9

Lo Stato in balia degli hackers

Violati gli archivi dell’Agenzia delle Entrate, dell’INPS, dell’ACI, di Infocamere e hackerati milioni di dati sensibili

Chi di professione fa il ladro di dati informatici, l’hacker, è sicuramente attratto da quelle fonti che, per uno come lui, costituiscono una miniera d’oro: quelle istituzionali, di una Pubblica Amministrazione sempre più centralizzata e sempre più pretenziosa nel conoscere vita morte e miracoli di cittadini ed aziende.

Un pozzo di San Patrizio, a quanto pare a cielo aperto, a cui male intenzionati possono attingere milioni di dati per rivenderli a soggetti interessati.

E’ quanto avrebbe fatto un torinese già noto per le sue abilità tecniche, arrestato dalla polizia postale dopo aver spulciato per bene negli archivi dell’Agenzia delle Entrate, dell’INPS, dell’ACI e di Infocamere selezionando i dati di interesse per venderli ad agenzie, cosa che gli ha consentito di mettere in  piedi, un lucroso giro d’affari.

Non vendeva solo i dati carpiti ma anche gli user ID e le Password necessari per entrare direttamente in quei siti, così da consentire agli acquirenti, la possibilità di lavorare da casa in collegamento con quegli uffici della PA a cui sottraevano informazioni mirate.

Una volta, quando esistevano i registri cartacei e tutta l’amministrazione si svolgeva con questo metodo era tutto più complesso, più elaborato e richiedeva un consistente numero di addetti ma, in compenso, consentiva livelli ottimali di sicurezza.

Uno Stato che ha la pretesa di gestire miliardi di dati sensibili dovrebbe offrire, ai contribuenti, sistemi di sicurezza inviolabili mentre ci sta dimostrando di non esserne all’altezza e, pensando a quello che potrà accadere con le fatture elettroniche, c’è da chiedersi se non sia il caso che questo apparato inefficiente ritorni agli antichi registri cartacei per garantire maggior sicurezza.

Daniele Quaglia

fonte:

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/11/22/furto-dati-a-pubblica-amministrazione-arrestato-hacker_7515c3dc-b30c-4787-9be4-593efa6466a3.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.