Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,182
  • Comments 1,524
  • Pages 9

Lockdown: chi riapre e chi, come l’Italia, vorrebbe gettare le chiavi

Vediamo come in altri Paesi europei si inizi ad allentare le restrizioni adottate per l’emergenza sanitaria.

La decisione di prendere provvedimenti inerenti la salute pubblica ed il benessere sociale spetta alla politica che, una volta ascoltati i consiglieri tecnici, deve assumersi la responsabilità di decidere autonomamente.

Rinviare all’infinito non significa precauzione ma molto spesso incapacità di decidere, indecisione, e questo Governo, che ha posto sotto assedio il Paese dopo aver probabilmente causato migliaia di morti per colpa di diagnosi fallaci e protocolli che si sono rivelati fatali:

  • o non ha ancora la consapevolezza della tragedia economica che si sta materializzando e non è adeguato per scelte responsabilmente gravi;
  • o, ancor peggio, tenta di nascondere il disastro sanitario dallo stesso provocato e rinvia l’allentamento tentando falsamente di convincerci che l’emergenza non finirà mai, talmente è cattivo questo coronavirus (!).

In quest’ultimo caso prepariamoci ad istituire i Tribunali Popolari perché non possa aleggiare l’idea di una scontata impunità.

Daniele Quaglia

ecco l’elenco dei Paesi e le nuove disposizioni da https://www.agi.it/estero/news/2020-04-28/covid-19-riapertura-lockdown-paesi-ue-8453679/

Albania Negozi e tribunali saranno riaperti questa settimana e le persone potranno rimanere fuori per più degli attuali 90 minuti al giorno. Sulle scuole si deciderà la prossima settimana.

Austria Grandi negozi, centri commerciali e parrucchieri riapriranno dal primo maggio. I ristoranti e gli hotel potrebbero riaprire da metà maggio se la curva dei contagi sarà confermata.

Belgio Ha annunciato un piano per consentire l’apertura dei negozi dall’11 maggio, con la riapertura delle scuole la settimana successiva, ma con limiti al numero di alunni in ogni classe

Croazia Sono stati riaperti quasi tutti i negozi. Sono tornati operativi anche i trasporti pubblici.

Francia La strategia di allentamento sarà presentata domani al Parlamento. Sono state individuate diciassette priorità per far uscire il Paese dal blocco che dura fino all’11 maggio. Sono previsti la riapertura delle scuole, il ritorno al lavoro delle aziende e la ripartenza dei trasporti pubblici.

Germania Alcune misure sono state allentate la scorsa settimana, portando ad un aumento dell’attività sociale che ha preoccupato alcune autorità sanitarie. Da oggi mascherine obbligatorie nei negozi e sui mezzi pubblici in quasi tutti i Länder.

Grecia Da oggi riaprono uffici comunali e tribunali. Seguiranno, in settimana, i negozi. Il lockdown dura fino al 4 maggio.

Norvegia Una settimana dopo i ‘barnehager’ – nidi e scuole materne – sono tornati in classe anche i bambini delle scuole elementari. Il requisito è che siano un massimo di 15 alunni per ogni classe, della fascia di età tra i 6 e 10 anni. Vietati fino a settembre i grandi eventi, ma il 30 aprile se deciderà su quelli con meno di 500 partecipanti.

Portogallo Primi allentamenti da inizio maggio, poi ulteriori ogni quindici giorni.

Repubblica Ceca Riaperte da oggi le università. I viaggi non essenziali sono ora consentiti come lo è l’assembramento in gruppi inferiori a 10 ma le mascherine sono obbligatorie in pubblico.

Spagna I bambini possono uscire di casa una volta al giorno accompagnati da un adulto. Il governo prevede di consentire l’allenamento e le passeggiate all’aperto dal 2 maggio, a condizione che il tasso di contagi continui a rallentare.

Svizzera Aperte alcune attività, tra cui i parrucchieri e i venditori di fiori, ma la fase successiva inizia l’11 maggio, con il rientro a scuola dei bambini delle elementari e la riapertura di tutti i negozi.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.