Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,182
  • Comments 1,524
  • Pages 9

Manifestazione spontanea e manifestazione “autorizzata” (foto)

La manifestazione dell’8 ottobre davanti alla Prefettura è nata da un giro di telefonate qualche ora prima dell’incontro dei sindaci con il Prefetto, impossibile quindi dare il canonico preavviso di 3 giorni alla Questura. Se la cosa non fosse stata così improvvisata, a scendere in Piazza dei Signori a Treviso non ci sarebbe stata una decina di simpatizzanti dei sindaci contestatori, ma ,qualche centinaio come sabato 25 alla manifestazione organizzata da Plebiscito.eu contro l’oppressione, alla quale hanno aderito LIFE Treviso e il C9Dicembre.   In Questura, questo lo sanno benissimo, ma hanno scelto la via del rigore o tolleranza zero perché una decina di lavoratori che manifestano civilmente e pacificamente a viso scoperto leva il sonno ai guardiani del regime più di quanto lo possano centinaia di blackblock che, con il viso coperto dal passamontagna, bruciano, imbrattano, saccheggiano e distruggono .   Mostrare la faccia è  come dire “non mi fate paura”;  è una sfida che il regime non tollera e allora mostra i muscoli mettendo all’opera la polizia politica, la DIGOS. E’ cambiato qualcosa rispetto al  periodo fascista?O a quello immediatamente prima e dopo “l’unità” quando i servizi segreti savoiardi seminavano il terrore tra le popolazioni?  Il modo di operare è lo stesso, ergo non è cambiato nulla perché sono sempre gli stessi.

Daniele Quaglia

Ecco le foto dei pericolosissimi manifestanti pro sindaci  dell’8 ottobre 2014. Manifestazione nata spontaneamente.

DSCN1369

Sindaci dal Prefetto

DSCN1370DSCN1373DSCN1375DSCN1376

 

 

 

 

E questa è la riposta all’arroganza del potere con la manifestazione “autorizzata” di Plebiscito.eu con LIFE Treviso e C9Dicembre con soli tre giorni di tempo per l’organizzazione.

DSCN1424

Busato (Plebiscito), Mazzorato e Szumski (Sindaci), Padovan e Quaglia (LIFE)

DSCN1397DSCN1406DSCN1410DSCN1414DSCN1417DSCN1418DSCN1421

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.