Login

Newsletter

  • Users 89
  • Posts 803
  • Comments 1,148
  • Pages 9

Ministro Padoan, è vero che su 100 di reddito paghiamo 90 di tasse?

Tutte le tasse incidenti in ogni fase di produzione diretta o indiretta di un prodotto, gravano sul prezzo finale dello stesso e l’acquirente che compera il prodotto, paga le tasse per tutti.

Il peso tributario di IRPEF, IVA, IRAP …………. si scarica sistematicamente sul prezzo di vendita tant’è che nei Paesi civili, dove lo Stato risponde ancora all’assioma di “organizzazione dei cittadini”, tutti gli acquisti documentati vengono posti in detrazione del reddito imponibile.

Ma l’ Italia, terra di nani, servi e ballerine, non essendo mai stata “organizzazione dei cittadini” ma “organizzazione dedita allo sfruttamento dei cittadini”, ha sempre pensato che i privilegi di pochi debbano essere pagati da tanti, facendoli pagare tanto, dando loro l’impressione di pagare poco.

Ministro Padoan, mi sa spiegare che senso ha tassare il reddito di ogni persona, quando questo reddito serve esclusivamente all’acquisto di beni che nel loro prezzo già comprendono tutte le quote di tassazione imposta dallo Stato?

Non è un pagare doppio?

Perché un individuo viene tassato più volte così, in maniera occulta e truffaldina?

Perché ci fate pagare le tasse sui costi, le tasse sui debiti e le tasse sulle stesse tasse?

Quante volte dobbiamo pagare?

Perché con un reddito di 100, probabilmente paghiamo allo Stato 90 in tasse e viviamo con 10?

Perché tutto ciò ancora non basta e inventate anche l’evasione fiscale che non esiste?

Se è vero che le tasse sono necessarie, il che è tutto da dimostrare, possiamo sapere anticipatamente e chiaramente quanto dobbiamo pagare?

Lei Ministro Padoan e nessuno di coloro che potrebbero rispondere, politici, burocrati e grand commis, mai risponderete a queste domande avendo per consegna il silenzio assoluto, perché, la moltitudine che inconsapevolmente permette un’esistenza paradisiaca ad un club esclusivo di pochi privilegiati, ai quali anche Lei appartiene, semplicemente non deve sapere.

Ma noi sappiamo!

Questo sarà il vostro dramma!

Daniele Quaglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.