Login

Newsletter

  • Users 90
  • Posts 898
  • Comments 1,255
  • Pages 9

Mutui a tasso negativo

Ottenere un mutuo a tasso negativo significa restituire una somma minore di quella ricevuta o, in altra forma, godere di interessi per l’uso di denaro; una cosa inaudita, impossibile da comprendere salvo per i pochi fortunati per i quali ciò rappresenta una pacchia.

E’ una eventualità che in Italia non potrà realizzarsi perché il codice civile impone, a chi ha ricevuto un prestito, la restituzione di quanto avuto più gli interessi ma che, in Danimarca, ha trovato realtà nella concessione di mutui a tasso negativo. (*)

Lo scopo dei tassi negativi, che in alcuni Stati viene applicato anche ai conti correnti privati di una certa consistenza, nasce dall’esigenza di penalizzare l’immobilizzo del contante per incentivarne l’immissione sui mercati e favorire la ripresa economica.

Ma c’è un aspetto della questione che solleva inquietudine: perché colossi bancari come la tedesca Deutsche Bank preferiscono perdere 400 milioni di euro in un anno (*) su 100 miliardi di contanti depositati nei caveaux della BCE, a tasso negativo, piuttosto che investirli sui mercati come ha sempre fatto e trarne vantaggio?

Si tratta di sfiducia totale nelle attuali condizioni socio, economiche e politiche della zona euro, per cui le banche non si fidano di un mercato interno ad alto tasso di rischio?

Purtroppo la cosa non è limitata alla zona euro perché tassi negativi sui depositi sono stati disposti anche dalla Banca Centrale dei Paesi scandinavi, del Giappone e della Svizzera (**) senza contare la riduzione dei tassi, ancora positivi, negli USA ed in Cina; tutte scelte che sembrano avere un unico denominatore comune: arrestare il rallentamento dell’economia globale.

Il fatto che banche e privati si rifiutino di investire la loro liquidità nel mercato, può essere il segnale di un estremo rischio investendo in questo?

Come il volteggiare degli avvoltoi sopra un animale è premonitore della sua morte imminente, può essere il lontano volteggiare dei capitali, alto sull’economia, segno imminente della sua infausta sorte?

Gli “animali” che gestiscono il capitale hanno un istinto infallibile: il fiuto degli affari che si incrementano durante e subito dopo le crisi.

Prepariamoci, allora, ad una imminente tempesta globale.

Daniele Quaglia

(*) https://www.laleggepertutti.it/322817_si-puo-avere-un-mutuo-a-interessi-sottozero

(**) https://www.ilsole24ore.com/art/i-conti-correnti-tassi-negativi-realta-europa-non-italia-AC5wqGp

(***) https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/08/04/tassi-di-interesse-negativi-cosi-si-puniscono-i-risparmiatori-invece-di-premiarli/5366419/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.