Login

Newsletter

  • Users 89
  • Posts 822
  • Comments 1,169
  • Pages 9

Pace fiscale: saldo e stralcio al 10%

Pace fiscale, la proposta LIFE è saldo e stralcio al 10%.

Se la pace fiscale doveva consentire allo Stato di incamerare risorse insperate ed al cittadino di chiudere ogni partita aperta col fisco c’è il rischio che lo Stato, oltre a ritrovarsi con un pugno di mosche in mano debba affrontare milioni di ricorsi presentati dai cittadini.

Il tutto nasce da una recentissima sentenza della Corte di Cassazione, la numero 30362 del 23-11-2018 che rappresenta una vera e propria rivoluzione stabilendo la prescrizione delle cartelle esattoriali nel termine di 5 anni, parificando quelle relative a imposte e tasse erariali (IVA, IRPEF, IRAP … ) con prescrizione fino ad ora di 10 anni a quelle con prescrizione di 5 anni (INPS, INAIL) e a quelle inerenti i tributi locali. (IMU, TARI, TASI … )

Il paradosso è che Equitalia ha sempre attribuito alle cartelle non impugnate, una prescrizione di 10 anni e di conseguenza gran parte del contenzioso che la pace fiscale si proponeva di liquidare, con questa nuova sentenza, diventa inesigibile.

Tutte le cartelle emesse dal 2000 al 2012 sono prescritte a meno che non abbiano subito qualche interruzione della prescrizione da valutare attentamente.

Se lo Stato vuole salvare capra e cavolo, a questo punto dovrà proporre saldo e stralcio delle cartelle emesse dal 2000 al 2012 per un’aliquota del 10% sul totale del debito, giusta la parcella di un avvocato che in un ricorso farebbe valere la prescrizione di quelle cartelle.

Daniele Quaglia

per approfondire

https://www.laleggepertutti.it/284333_cartella-esattoriale-prescrizione-sempre-di-cinque-anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.