Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,132
  • Comments 1,459
  • Pages 9

Superbonus 110%

Una supercazzola all’italiana?

Potrebbe finire così, ancor prima di cominciare, il tanto declamato superbonus per l’efficientamento energetico delle abitazioni.

L’offerta dovrebbe entrare in vigore al 1° di luglio, ma ad una settimana dall’ipotetica inizio, troppe cose sono ancora da definire: mancano passaggi importanti e definitivi alla Camera dei Deputati e dell’Agenzia delle Entrate che dovrebbe fornire le linee guida per accedere alle detrazioni; nel contempo non si è ancora deciso se allargare l’opportunità alla seconda casa, agli alberghi, se prorogarla al 2022 e non si sono mai date indicazioni sulla cessione del credito. Continua a leggere

Il contante non sparirà

Stato e Mafia avrebbero stipulato un tacito accordo atto a garantire l’uso del contante.

Senza dimenticare che in Europa l’uso del contante è limitato a 10.000 euro/mese e che le limitazioni italiane violando le indicazioni europee sono impugnabili, al sistema Italia conviene tenere un basso profilo, minacciare sanzioni che inevitabilmente andranno a colpire i piccoli artigiani al fine di coprire il grande giro di contante proveniente dagli affari di Mafia. Continua a leggere

Di male in peggio

Per 100 euro pagati in ritardo si diventerà “cattivi pagatori”.

Coronavirus, lockdown, 600 euro che non arrivano, zero finanziamenti a fondo perduto, limite al contante … un anno orribile per tutti, non solo per le aziende, che potrebbero finire l’anno col bòtto.

Già, perché tutte queste coincidenze metteranno a dura prova la sopravvivenza delle aziende e dal 1° gennaio 2021 nuove norme europee restringeranno i parametri di insolvenza imponendo alle banche la segnalazione alla Centrale dei rischi di tutti i pagamenti in ritardo oltre i 90 giorni, per importi superiori ai 100 euro (cento euro!). Continua a leggere

71 Km/h invece di 70: multa

Circolava alla velocità di 71 Km/h, superando di Km 1,00 la velocità massima consentita è quanto dichiarato nel verbale.

Quando al cittadino viene chiesto il rispetto delle norme, questi pensa che sia una cosa giusta e sia pure giusta la sanzione in caso di inosservanza perché fin da bambino, i genitori e la scuola lo hanno educato al rispetto.

Ma bambini lo sono stati anche i tutori dell’ordine quelli che spesso si ergono a impietosi giustizieri di chi viola le norme quando loro sono i primi a violarle dimostrando così una loro convinta diversità. Continua a leggere

Gli ipocriti al potere

La persona ipocrita assume le sembianze di un amico di cui fidarsi … ma dietro al proprio comportamento nasconde un forte desiderio di conquista, (cit.),

Mentre mascherina e distanziamento sociale valgono per i cittadini, Il ministro della Sanità, Speranza, viene beccato da Striscia, in piena emergenza, seduto in auto a fianco dell’autista, senza mascherina e in barba al distanziamento sociale: ma lui è al di sopra di queste cose; nel contempo un fumatore è stato sanzionato perché fumava senza dispositivo di protezione (mascherina) ma costui era un comune cittadino. Continua a leggere

Tenetevi la fiducia

Tenetevi la fiducia, dateci i soldi e lasciateceli spendere.

Piano piano gli illuminati che ci governano stanno scoprendo che un’attività economica non si ferma o riparte premendo semplicemente un pulsante.

Stanno scoprendo che le PMI, il modello produttivo che ha reso forte il nostro Paese (cit. Conte), sono in affanno e scopriranno presto che senza massicci aiuti a fondo perduto, non un misero 20% sul mancato fatturato e meno ancora con i prestiti garantiti, la sorte di queste è segnata.

Sempre citando Conte dobbiamo cercare di alimentare la fiducia per far ripartire i consumi, ma è con più soldi in tasca che si acquistano più cose. Continua a leggere

Finanziamento a fondo perduto

In che Stato siamo capitati?

Sono diventate proverbiali le testimonianze di lavoratori autonomi in Germania a cui lo Stato, senza pratiche burocratiche e nel giro di qualche giorno ha fatto pervenire migliaia di euro a fondo perduto direttamente sul conto corrente di questi. Vedi https://www.life.it/1/fame-di-cibo-e-liberta/

L’imprenditore italiano si è visto la promessa di 600 euro pervenuti solo ad una parte (analogamente alla cassa integrazione dei lavoratori) e finalmente l’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 10 giugno ha pubblicato le modalità per accedere ad un finanziamento a fondo perduto disposto dal DL 4 del 19 maggio 2020. Continua a leggere

Guardie e ladri

Arrestati vice prefetto ed alti funzionari che in cambio di mazzette garantivano l’assunzione nei vigli del fuoco, polizia, carabinieri e guardia di finanza.

Essere stato un ladro aiuta non poco alla carriera di chi, abbandonate quelle vesti, si dedica a fare la guardia.

Non è un paradosso ma semplicemente la realtà che riguarda coloro che, per entrare a far parte delle forze dell’ordine, sono disposti a pagare la tangente a vice prefetti, funzionari ministeriali, graduati e quant’altro. Continua a leggere

L’app. “immuni” va “in mona”

L‘autodeterminazione esercitata dai Popoli Ligure, Pugliese, Abruzzese e Marchigiano manda “in-mona” il progetto “immuni”.

Controllare tutti e tutto era il progetto dell’app. “immuni” proposto ai cittadini come estremo baluardo al contagio del pseudo killer covid19 che sempre più si rivela una bufala pandemica.

Il popolo, che questa volta aveva la possibilità di scegliere liberamente, ha esercitato il suo diritto alla libertà e non ha accettato l’invito di scaricare in massa l’applicazione “immuni”, proposta dai satrapi al potere come test, ai cittadini di quattro regioni, Liguria, Puglia, Abruzzo e Marche, con fini di esercitare su questi il controllo assoluto. Continua a leggere

Finiti i soldi?

Molti lavoratori non hanno ricevuto la cassa in deroga relativa a marzo ed aprile perché i 3,3 miliardi di euro stanziati col decreto Cura Italia sono finiti.

Sembra che all’origine ci sia una sottostima dell’INPS che avrebbe indicato in 2,6 milioni di lavoratori interessati, numero inferiore a quanto in realtà si sta verificando. Continua a leggere