Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,104
  • Comments 1,426
  • Pages 9

Pesateli, pagateli, impiccateli (pesèi, paghèi, pichèi)

INVASIONE (da enciclopedia Treccani)

b. Con riferimento soprattutto alla storia medievale, la penetrazione in un territorio di popoli che migrano in cerca di nuove sedi: le invasioni. barbariche; l’invasione. degli Unni, o di Attila; l’invasione della Spagna da parte dei Vandali; l’invasione longobarda, in Italia.

L’Italia allora non esisteva e ogni popolo autoctono si è difeso alla sua maniera, a volte combattendo e respingendo l’invasore, altre volte finendo col convivere mescolando razze e culture.

Oggi che purtroppo, l’Italia esiste, questa sta pianificando l’invasione dei Popoli italici ed europei con etnie incompatibili con le nostre culture, le nostre tradizioni, usi, costumi ……. , che arrivano con l’intento dichiarato di imporre la loro cultura e la loro religione.

Non si tratta di un’invasione di popoli stranieri, di rifugiati, quindi di genti che portano con se tutto quello che hanno, famiglie culture e tradizioni: arrivano in maggioranza maschi giovani, per la maggior parte avanzi di galera (si sussurra), potenziali soldati di una task force che presto potrebbero sgozzarci tutti, impossessarsi del territorio, di tutte le infrastrutture per preparare la vera invasione.

Che “quattro” politici, privi di cultura e valori identitari, al soldo di entità occulte, si prestino alla cessione della sovranità (non nazionale perché non esiste una nazione italiana) dei popoli autoctoni antecedenti questo feticcio statuale italico, è un crimine che potrà essere riparato solo con una spietata epurazione, tale che Norimberga dovrà essere ricordata come una fase idilliaca della Storia moderna.

La sovranità appartiene ai popoli, non ai politici venduti, ed i popoli decidono di accettare o respingere altre genti in base alle condizioni e alle intenzioni con le quali queste si presentano ai loro confini, tenendo ben presente che una miriade di giovani maschi non è nient’altro che l’avanguardia di un esercito invasore.

I Popoli italici hanno il diritto di ribellarsi a questo stato di cose.

Il Popolo Veneto ha diritto di ribellarsi, di controllare i suoi confini naturali, di difendersi e di decidere se e con chi condividere parte della sua Storia, di certo, non più con l’Italia.

Daniele Quaglia

2 risposte a Pesateli, pagateli, impiccateli (pesèi, paghèi, pichèi)

  • Giorgio da Casteo scrive:

    Attenti alle distrazioni ! Potrebbe trattarsi per i Veneti dell’ultimo “specchietto per…” Cosa è questa presa in giro se vogliamo l’autonomia o l’indipendenza? Ma da chi e da che cosa? Quando la risposta la conoscono i sassi, perché è scritta in cielo. E dice, la risposta, che dobbiamo liberarci dai politici, oggi vera sciagura delle nazionalita’, incapaci di governare qualsiasi meticciato.
    Se ne stanno bene accorgendo popoli a noi affini come i trentini, i friulani, i tirolesi.Le ultime dichiarazioni di un certo Bressa, per quanto mascherate, lasciano trasparire che con la crisi e tutto il resto la loro specialita’ amministrattiva si sta riducendo.
    Ecco ! Un’intesa a Nord Est puo’ essere vantaggiosa per tutti. Se rivolta alla Ue ed a costituzione invariata metterebbe Roma alle corde.

  • lorenzo. scrive:

    venezia.18 magguo.2016.
    bisogna fare la cosa giusta.
    svirgolare da roma,costruendo un muro di berlino virtuale,per poi salire al nord europeo,veneto collegato al friuli, all’austria germania ungheria.chiudere con lo stato di roma,almeno per 15,20 anni.
    ciao arrivederci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti