Login

Newsletter

  • Users 85
  • Posts 737
  • Comments 1,071
  • Pages 9

Prezzo carburanti: siamo primiiii !!!!

Tra le sette maggiori economie avanzate, il famoso G7, vi è anche l’Italia,  che raffigura  il fratello povero della combriccola, quello , per dirla in modo rustico, che porta le pezze al culo.

In questi giorni è uscito il bollettino europeo sui prezzi dei carburanti e il Paese con le pezze tricolorite al culo, si rivela quello che applica il prezzo più alto del gasolio ed il secondo più alto della benzina, in Europa. (vedi immagini a fine articolo)

Al che ci è sorta una curiosità: perché non facciamo un raffronto tra i Paesi del G7, tenendo in considerazione anche la ricchezza media pro capite (PIL)?

Ecco fatto:

 

 

 

 

 

 

Come si vede, nel gruppo G7, l’Italia batte tutti sovvertendo la logica che i prezzi dei carburanti dovrebbero essere maggiori nei Paesi più ricchi e viceversa; ma se incrociamo i dati del PIL pro capite ed i prezzi dei carburanti, avremo di fronte ai nostri occhi una spietata realtà: chi vive in questo surreale Paese, lavora tanto, guadagna poco, paga moltissimo in tasse e “gode” di una qualità di servizi inversamente proporzionale alle tasse pagate.

L’aspetto già tragico, diventa drammatico se si pensa che l’esempio del prezzo dei carburanti, riflette il generale andamento politico ed economico del Paese.

In campagna elettorale, Salvini si è più volte espresso contro le accise “secolari” che gravano sul prezzo finale dei carburanti, promettendo di abolirle e, con Di Majo, si sono trovati in pieno accordo su una rivoluzione economica, fiscae e sociale del Paese.

Perché non cominciamo da una cosa semplice, adeguando il prezzo dei carburanti, quantomeno, in proporzione al PIL pro capite di tutti gli altri Stati?

Daniele Quaglia

 

 

 

 

 

Per consultare i prezzi globali dei carburanti vedi https://it.globalpetrolprices.com/diesel_prices/

Per consultare il  PIL pro capite di ogni Paese vedi qui https://www.indexmundi.com/map/?v=67&l=it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.