Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,106
  • Comments 1,428
  • Pages 9

Principianti alla guida … del Paese

Nuova autodichiarazione scaricabile qui Modulo ultima versione 26 marzo 2020

E’ la quarta volta che il Ministero modifica il modulo di autodichiarazione, segno evidente dell’incertezza giuridica di tutto l’impianto dispositivo sul coronavirus.

Politici e burocrati non riescono a condensare correttamente i concetti dei provvedimenti restrittivi in un unico documento, ma hanno la pretesa che il cittadino comune sia in grado di comprendere più di loro, tant’è che nella dichiarazione da compilare, il cittadino dichiara di conoscere quanto disposto dagli artt. 1 e 2 del DL 25 marzo 2020 n.19, delle ulteriori limitazioni disposte dal Presidente della Regione e di conoscere le sanzioni previste dall’articolo 4 del DL 25 marzo 2020 n.19.

Quanti cittadini hanno studiato queste norme? Quanti le hanno lette? Quanti ne conoscono l’esistenza?

Fatta salva l’eccezione degli addetti ai lavori è lecito pensare che nessun cittadino sia a conoscenza di queste previsioni normative; quindi chi appone la sua firma a quel documento, pur non conoscendo le norme, dichiara di conoscerle mentre non è vero : quindi dichiara il falso, per induzione.

Ammesso e non concesso che la legge non ammette ignoranza, può la stessa legge obbligare il cittadino a dichiarare il falso?

Se quei punti fossero espressi in modo semplice come ad es.:

sono a conoscenza del divieto di spostamento se non per queste eccezioni …”

sono a conoscenza che i contravventori saranno puniti con ammende da € ….. a €… .”.

chi firma non può negare di conoscere i fatti ed è immediatamente consapevole dei rischi a cui si espone e, soprattutto, non firma il falso.

Se le norme non sono chiare come si fa a pretenderne il rispetto?

Per questo l’Italia non è un Paese civile.

Daniele Quaglia

Una risposta a Principianti alla guida … del Paese

  • Moreno Marchetto scrive:

    Qesto è il mio pensiero , o meglio quello che ho inserito sulla mia pagina fb.
    “Sono arrabiato, anzi schifato, arrabbiato con un governicchio incompetente che continua a correre dietro al corona virus senza riuscire a fermarlo, superarlo o rallentarlo, emette provvedimenti ed ordinanze ogni due giorni (anzi ogni 2 notti), ferma commercianti, studenti e caslinghe ed alcune attività e manda a lavorare senza protezione 30milioni di operai a contaminarsi, poi si sveglia e ferma più persone (intanto il virus dilaga e la gente muore). Un governo di incompetenti che si appoggia a scienziati, specialisti e professoroni , quando anche un incompetente come me si rendeva conto già a gennaio che stavamo entrando nei casini ( avevo già fatto rientrare mia figlia a casa sapendo che le università chiudevano e non sarebbero state riaperte). Un governo (continuo a metterlo con la g minuscola perchè non merita la maiuscola) che non si rende conto della sanità che c’è in Italia , che manda alla guerra i medici, gli infermieri, i lavoratori con magliette e speranza anzichè con tute, mascherine, protezioni serie per non ammalarsi. Un governo che ti obbliga giustamente a casa e non si rende conto che ci sono persone che non hanno 50 euro per fare la spesa e aspetta che l’esasperazione porti alcuni ad assalire supermercari e banche. Tutto ciò mi fà arrabbiare (ma penso che sia palese dal mio sfogo che sono arrabbiato), in compenso questo governo non manca di soprvalutare le capacità e disponibilità degli italiani, li considera tutti giovani, colti, informaticamente acculturati, tutti consci e forbiti sui provvedimenti legislativi, tutti forniti di pc e stampante e connesione alla rete, ma forse non sà che ci sono persone che se parli di rete pensano a quella da pesca che se parli di art. dec. o comma , pensa che siano arte , decimo e che comma sia qualcuno che non si risveglia . Quindi da buoni politichesi inseriscono nel documento biserale di permesso di movimentazione tutto quello che riecono per incasinare la mente delle persone semplici che vanno a piedi a fare la spesa. Questo è ciò che mi fà arrabbiare , ma ora c’è quello che mi schifa. Mi fa schifo questa europa che non esiste che è un agglomerati di Stati che fanno semplicemente i propri interessi (forse giustamente), ma che cazzo di comunità europea è se non esiste nemmeno in situazioni così gravi che implicano la morte di migliaia di persone, la distruzione sociale ed economica di gran parte degli Stati membri ilfermo degli aiuti alle frontiere. CHE SCHIFO DI EUROPA . VOGLIO PUBBLICAMENTE RINGRAZIARE LA CINA , LA RUSSIA, CUBA, L’ALBANIA , questi sono gli statii che ci hanno inviato aiuti, atrezzature, medici e persone disposte a rischiare le loro vite per aiutare i nostri malati ed i nostri sanitari messi a dura prova da questa situazione. CHE SCHIFO QUESTA europa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.