Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,183
  • Comments 1,524
  • Pages 9

9 dicembre 2013

9 dicembre 2013, L’inzio della fine

17 risposte a 9 dicembre 2013

  • salvatore scrive:

    Dovete dire alla gente dove trovarsi altrimenti diventa dispersiva la cosa. Mettete qualche riferimento ai posti dove recarsi.
    Scrivete su un sito qualsiasi i luoghi per favore è importante. Tanti non sanno dove andare.

  • marianna scrive:

    ho cercato informazioni per la data del 09/12/13 ma su internet ci sono dei blocchi che non mi permettono la visualizzazione di notizie inerenti

  • Franco scrive:

    Sono d’accordo con Salvatore, per esempio a Brescia non c’è nulla? Dovete dare un elenco dei luoghi, secondo me non basta solo nei posti strategici, la protesta si deve vedere d’appertutto!

  • Aurora scrive:

    Condivido con Franco, vorrei tanto partecipare nel Bresciano, ma non trovo informazioni… conosco persone che vorrebbero venire…ma non sappiamo dove. Attendo informazioni…grazie e sempre più Uniti!!!

  • Liliana Altoè scrive:

    16.12.13 Sono stata al presidio di Conegliano: Autostrada A 27: Complimenti ragazzi! Tenetemi informata! Grazie per quello che fate.

  • Franco scrive:

    Dobbiamo fare un MAXI EMBARGO ALLO STATO, NON DOBBIAMO PIU’ ACQUISTARE SIGARETTE, GRATTA E VINCI, GIOCARE ALLE SLOT, GIOCARE AL LOTTO, GIOCARE AL SUPERENALOTTO, DIMEZZARE I CONSUMI DI BENZINA ECC.ECC. SE FACCIAMO QUESTO GLI FACCIAMO SALTARE IL BANCO!

    • Aurora scrive:

      Franco, condivido pienamente la tua proposta…dato che non siamo violenti (…e se lo meriterebbero!) l’unico modo è agire sulle entrate…e come magnificamente affermato da te… FARE SALTARE IL BANCO!!! Da oggi inizio personalmente a spendere di meno!!! Forza e uniti Fratelli di dignità!!!!

  • Aurora scrive:

    GUARDATE RAGAZZI CHE PERSONAGGIO E’ IL “NUOVO”…CHE AVANZA DEL PD. (DA NON CREDERE!!!!!!)

    ” L’hanno scoperto! Brutta notizia per Matteo Renzi. Diffondete il più possibile. Ecco i dettagli…

    Renzi e l’aspettativa a carico del Comune, quindi dei cittadini
    Il sindaco è stato assunto dai familiari prima di essere eletto in Provincia. E i contributi glieli paga la collettività.

    Ne parla Marco Lillo sul Fatto. Un episodio quanto meno dubbio. Il Comune e la Provincia di Firenze, infatti, da quasi 9 anni pagano i contributi per la pensione del dirigente di azienda Matteo Renzi.

    Dove sta il problema?

    “Il problema è che l’azienda che ha assunto il giovane Renzi come dirigente 8 mesi prima di collocarlo in aspettativa (scaricando l’onere previdenziale sulla collettività) è della famiglia Renzi.”

    Sono stati i consiglieri Francesco Torselli (Fratelli d’Italia) e Marco Semplici (Lista Galli) a porre il problema. L’assunzione di Renzi, altro punto importante, è avvenuta 8 mesi prima dell’elezione a presidente della provincia, il 13 giugno 2004. Fino a 8 mesi prima dell’elezione, la società di famiglia pagava molto meno di quanto poi provincia e comune verseranno per la sua pensione.

    LA CIFRA – Ma quanto pagano i fiorentini per la pensione del loro sindaco-dirigente in aspettativa? La cifra, finora chiusa nei cassetti, la fornisce la dirigente dell’amministrazione del personale di Palazzo Vecchio, dottoressa Chiara Marunti, in risposta ad una richiesta di accesso agli atti del capogruppo Pdl in Comune, Marco Stella. «Renzi Matteo, dipendente in aspettativa senza paga con la qualifica di dirigente. Tot. mensile: euro 3.241,21». Cioè, il Comune di Firenze paga mensilmente, in vece della società di cui Renzi è dirigente, la Eventi6 Srl, circa 3.200 euro, oltre alla spesa per l’indennità (lo stipendio) da sindaco, che è di 4.300 euro netti, circa 7.500 lordi. Il contributo al dirigente Renzi non copre soltanto gli oneri previdenziali, ma anche quelli «assistenziali e assicurativi», come previsto dall’articolo 86 del Testo Unico degli enti locali. Non solo, «l’amministrazione locale si legge nel Testo unico – provvede altresì a rimborsare al datore di lavoro la quota annuale di accantonamento per l’indennità di fine rapporto». (Fonte)

  • Franco scrive:

    Ciao Aurora, cosa dire? Questi “signori” predicano bene, parlano di sacrifici, i nostri sacrifici perchè loro di sacrifici non ne fanno, anzi, e quello che hai scritto, ne è la dimostrazione.
    Mi rendo conto che non era cosa semplice, ma avevo riposto qualche speranza nella protesta del 9 dicembre, ma vedo che non ne sappiamo più nulla.
    Comunque secondo me cosi non puo continuare, prima o poi qualcosa deve per forza cambiare, stiamo a vedere, e in qualche modo cerchiamo almeno noi di non perderci di vista.
    Colgo l’occasione per salutarTi, e mi raccomando stiamo per quanto possibile sempre in contatto.

    Franco

    • Aurora scrive:

      Ciao Franco, ti ringrazio per avermi risposto, come puoi aver notato ho scritto + volte, mah, neppure un’anima viva…che si sia degnata di scrivere due righe. Si è fatto tanto parlare in alcune trasmissioni di questa protesta del 9 dicembre (in cui ho riposto tante speranze) e come hai notato anche tu, TUTTO TACE! Si è mobilitata tanta gente…ma adesso dov’è finita…boh! Sai cos’è…ho l’impressione che la gente si lamenta…ma ha ancora la pancia piena. Belle e giuste parole: ” Questo è l’inizio della fine… presidi a oltranza…finche non vanno tutti a casa questi politici” …e poi come per magia spariti tutti!
      Beh, non ci resta che attendere…se qualcosa si muove ancora.
      Teniamoci in contatto…che non si sa mai…appena percepisco qualcosa ti scrivo, anch’io ti faccio tanti auguri di una buona fine e speriamo in un 2014 migliore (anche se ho poca fiducia).
      Un cordiale saluto.
      Aurora

    • Aurora scrive:

      Ciao Franco, buon 2014…, ti ricontatto per segnalarti il sito: http://www.9dicembre2013.it/ (ci sono gli ultimi aggiornamenti di Lucio Chiavegato). Se l’hai già letto…come non detto. Se per te non è un problema, mi potresti fornire gentilmente la tua mail,
      visto che siamo di Brescia…possiamo tenerci aggiornati e scambiarci delle opinioni senza che ci legga tutta l’italia. Un saluto Aurora

  • Giorgio Gasparini scrive:

    Ho segnalaro a Zanardo ed a Agnoletti il REBUS.Mi hanno detto che la non soluzione dipende dal “signor Quaglia” poiche’ come io penso… deve fare tutto lui ! Dopo il preambolo ho segnalato a costoro , ed ho constatato di persona, che lo Statuto – LIFE visibile nel link ” CHI SIAMO” è fermo a circa 15-20 anni fa. Me lo hanno detto anche dei nuovi iscritti al LIFE, o che intendono iscriversi, da Tombolo,Trebaseleghe,Casteo ecc. Che giustamente tutto questo non sia apprezzabile è vero.
    Un mio parere. Dopo aver tolto quanto non corrisponde ed aver inserito le novita’ vedere di semplificare lo Statuto, poiche’ è troppo lungo e prolisso con normative (articoli) da dopo-guerra.
    Prego mettere a posto. Salve. Giorgio da Casteo iscritto con il N. 86/2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.