Login

Newsletter

  • Users 504
  • Posts 1,281
  • Comments 1,692
  • Pages 9

Archivi

Roma: meglio non fare scalo?

Lui è un socio LIFE che da circa 20 anni, per almeno 5-6 volte all’anno, utilizza la tratta aerea San Paolo del Brasile che a volte per Londra, altre per Francoforte, per Lisbona o per Londra lo porta a Venezia e viceversa.

In questi giorni, per la prima volta ha utilizzato la tratta San Paolo-Roma-Venezia .

Quello che non gli è mai capitato in questi lunghi anni di viaggi, considerando anche i vari scali americani utilizzati, gli accade la prima volta nel primo viaggio con scalo a Roma e con l’ utilizzo della compagnia di bandiera Alitalia.

La questione ha per oggetto i bagagli nella stiva e come vengono gestiti; sull’argomento, lo scalo romano

di Fiumicino non brilla per efficienza ed i suoi addetti si sono spesso resi colpevoli di manomissioni e ruberie.

Abituato a caricare in aereo valige e vederle ritornare integre è una consuetudine per lui ma che di tre valigie, una arrivi a destinazione senza ruote, non più utilizzabile, ed un’altra privata della cinghia di sicurezza (col sospetto che qualcuno abbia rovistato dentro), è una violenza privata che le compagnie non possono premettere.

Fino ad ora, utilizzando scali quali New York, Miami, Londra, Francoforte, Lisbona, Londra, Milano e Venezia non gli è mai successo nulla di strano cosa che, invece, si verifica quando per la prima volta sceglie Roma come scalo ed la compagnia di bandiera, nella tratta Roma Venezia.

Fatte debite considerazioni, i sospetti diventano certezza: che sia un caso o la conferma di altre situazioni analoghe, nel futuro si guarderà bene di utilizzare tratte con scalo e coincidenza a Roma.

Daniele Quaglia

Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
GIORGIO VIGNI
GIORGIO VIGNI
2 anni fa

Nel 78 ero quadro di un grosso gruppo industriale.Detti istruzioni severe alla segreteria che non mi prenotasse mai voli ALITALIA.
Ripeto 1978.

G.Vigni