Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,104
  • Comments 1,426
  • Pages 9

Segnali di un terremoto?

Sembra che miscroscosse telluriche non percepibili sensualmente ma rilevabili solo strumentalmente siano il segno premonitore di un terremoto anche se rimane impossibile determinare la data e l’ora in cui il terremoto si verificherà.

Vi mostro questo documento, non si tratta di un grafico sismico pur avendone stessa valenza premonitoria, ma di un promemoria emesso allo sportello di un bancomat delle Poste italiane.

A dire il vero questa è l’ennesima volta che ci vengono segnalate simili anomalie che assomigliano in tutto e per tutto ad uno sciame sismico prima del terremoto finanziario, ma è la prima volta che ufficialmente ci viene fornita la documentazione.

Si tratta di uno scontrino che il bancomat delle Poste italiane ha emesso alla richiesta dell’utente di conoscere il saldo per poter prelevare il necessario contante. bancomat posta

Orbene, la macchina ha risposto che “ufficialmente” nel cassetto dell’utente sono a disposizione 547 euro (Saldo Contabile), poco più della pensione accreditata ma, alla richiesta successiva di prelievo, la macchina ha risposto: “Saldo disponibile 0,00 euro”.

Come dire “ti devo 547 euro ma non li ho”.

Allo sportello, la cosa non cambia!

Dietro quella macchinetta di Bancomat, non c’è un piccolo imprenditore, un artigiano, un commerciante, un piccolo industriale costretti a spostare il pagamento del dovuto ai loro dipendenti per ritardi di talune operazioni bancarie ma c’è lo Stato italiano che, in evidente crisi di liquidità, non ha i soldi per pagare i suoi debiti nei confronti dei cittadini.

Un catastrofico terremoto è alle nostre porte!

Ecco allora, provvidenziale il progetto di Quantitative easing, proposto dalla BCE di Mario Draghi che si propone di immettere in circolazione denaro fresco.

Come?

Per la BCE comperando titoli di Stato e impossessarsi definitivamente di esso, per lo Stato, pagare i suoi debiti accendendone di nuovi e senza mai mettere mano alla spesa dissennata.

Si è ma visto qualcuno pagare i suoi debiti con altri debiti?

Si, i truffatori!

Piuttosto che l’agonia continui sarebbe meglio un gran terremoto che ponga fine all’imbroglio della BCE, alla BCE ed a questo tipo di Stato, macchina infernale di debito, sperando che i Tedeschi con la loro teutonica cocciutaggine riescano a far saltare il piano diabolico di Draghi.

Daniele Quaglia

2 risposte a Segnali di un terremoto?

  • Narduzzi Walter scrive:

    Il limite dei 999,99 € in contanti non è dovuto a ridicole o presunte evasioni fiscali ma ci viene imposto solo per impedirci di raccattare su tutto in contanti e spostarlo in una banca estera. O sotto il materasso. I soldi devono restare li a loro disposizione. Temo che Amato (che qualcuno propone come presidente della repubblica) con il suo 6 per mille prelevato nottetempo sarà ricordato con simpatia alla stregua della Banda Bassotti.

  • giorgio da casteo scrive:

    Dopo l’operazione “Matteo Evangelista” del 16.12.2014 el CANTON DE CAMPOSAMPIERO continua il martellamento contro i SINDACI COLUSI CON L’OCUPANTE STATO TALIOTA —————————- (segue la fotocopia della racc. ufficiale)
    Preso atto che, con Decr. Legisl. della Repubblica Italiana n. 212 del 13 dicembre 2012, è stato abolito il Plebiscito Truffa di annessione del Veneto all’Italia con il presente ATTO si sancisce il difetto assoluto dell’amm. italiota (gia’ fallita) su questo territorio cantonale. Inoltre : —————————————————————–
    Visto il cocciuto perdurare di azioni, da parte di alcuni Sindaci contrari alla volonta’ ed agli interessi delle popolazioni Venete residenti,consistenti in tasse,aggravi fiscali,contravvenzioni,imposizioni varie a vantaggio non dei residenti, ma dell’illegittimo stato occupante fallito. Accertato che i Sindaci sono esecutori (con la coda di paglia) di gabelle e riscossioni estorsive per conto dell’immorale stato di polizia tributaria italiota. Constatato che con queste azioni vessatorie, immorali ed anticristiane essi stanno conducendo nel lastrico e riducendo in miseria persone, famiglie ed imprese, oltre che istigare al suicidio i loro cittadini piu’ fragili ed onesti il DIRETTORIO del Cantone INTIMA ———————————–
    1) Disobbedienza totale e decisa allo stato italiota fallito, illegale nel Veneto, che sta portandoci alla fame con sequestri, pignoramenti, ingiunzioni, bolli, accise, tributi, gabelle,imposizioni, contravvenzioni ignobili. Prima che sia troppo tardi i Sindaci devono annullare ogni ruolo esattoriale di riscossione coatta impegnandosi a non imporre nuove tasse.
    2) Per giustificare il loro ruolo a favore delle Popolazioni Venete possono aprire un c.c. di tesoreria all’estero. Ove l’occupante predatore,stato italiota fallito,non possa impossessarsi dei pochi ultimi denari rimasti alla colletivita’ Veneta.
    3) Chiudere i Municipi dal momento che non servono piu’ la cittadinanza. Essi sono istituzioni ottocentesche inutili, prive di risorse,perche’ queste quasi interamente trattenute a Roma e quelle concesse,con il contagocce, servono appena a stipendiare i dipendenti.
    4) Esporre nei Municipi, ed in ogni altra sede comunale,lo storico gonfalone che rappresenta i simboli sacri della Republica Veneta: la bandiera con il leone di San Marco che nei momenti piu’ difficili della ns storia, come l’attuale, ci ha sempre protetto e dato forza per poter resistere ai piu’ infami soprusi (vedi la Lega di Cambrai e …Napoleone)
    5) Sostituire tutte le targhe indicanti via Roma con indicazioni toponomastiche etniche. Le nuove vie urbane devono riportare nomi di eroi, artisti, casati, diplomatici che hanno resa famosa nel mondo la Repubblica Srenissima
    6) Non presenziare a pubbliche cerimonie. Se obbligati delegare il Segretario comunale,asservito al Prefetto, con fascia al collo riportante i colori della bandiera Veneta. I vessilli tricolori,di ogni risma, nel Veneto vanno ammainati per manifesta incapacita’ ad amministrare e tradimento del Popolo Veneto (vedi la truffa del Plebiscito del 1866)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Commenti recenti