Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,163
  • Comments 1,495
  • Pages 9

Stranezze italiche

Cose che possono avvenire solo in Italia, Paese di Bengodi.

Un appuntato dei Carabinieri (appuntato è l’equivalente di caporale dell’esercito, un grado in più del soldato semplice), capobanda dei 6 carabinieri stupratori, torturatori, spacciatori di Piacenza, possedeva 11 auto e 16 moto, era titolare di 13 conti correnti e viveva in una villetta di proprietà con piscina ed oltre a ciò aveva acceso due mutui.

Chissà se per i suoi acquisti usasse solo contante o eseguisse pagamenti tracciabili fatto sta che se fosse stato un qualsiasi altro cittadino, di sicuro non sarebbe arrivato ad acquistare la seconda moto senza incorrere in un accertamento fiscale.

Sembra che il sestetto avesse rapporti con le ‘ndrine calabresi. Mah!

Il ministero dell’istruzione ha ordinato 3 milioni di nuovi banchi scolastici monoposto da consegnare entro settembre, sempre nell’ottica di questi amministratori che non hanno la minima idea di come funzioni un’azienda.

La ditta produttrice ha lamentato il fatto che il Ministero pretende la consegna in 23 giorni di una quantità di banchi che normalmente l’azienda produce in 5 anni! (TG5 ore 13 del 25/07/2010).

Cose da pazzi. Che dire?

Indipendenza, è l’unica soluzione.

Daniele Quaglia

leggi la notizia https://www.huffingtonpost.it/entry/piacenza-il-maxi-garage-auto-dellappuntato-montella-11-auto-e-16-moto_it_5f1a7ff2c5b6128e6823a8c9

3 risposte a Stranezze italiche

  • giacomo tonon scrive:

    NO’ SARA’ MAI INDIPENDENZHA !!! FINCHE’ I VENETI MET FORA LA BANDIERA TALIANA !!! VEDI QUA’ ALA MOSTRA DEL VIN DE COL SAN MARTIN DOVE OGNI ANO VIEN ZAIA A INAUGURAR !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • giacomo tonon scrive:

    PAR QUANT RIGUARDA I CARIBINIERI…… COSA DIR…. COME AL GOVERNO : W LA MAFIA !!!!!!!!!!!!!!

  • bassetto maurizio scrive:

    Siamo nella “CACA” più profonda, da vergognarsi ad esser in questo stato governato da DELINQUENTI E CRIMINALI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.