Login

Newsletter

  • Users 554
  • Posts 1,281
  • Comments 1,692
  • Pages 9

Archivi

Agenzia delle Entrate

Siamo fritti

Diffondere paura, seminare zizzania, dividere i cittadini … stanno preparando la strada alla venuta di qualche pazzo criminale

Obbligo di vaccinarsi, di rimanere chiusi in casa, di indossare la mascherina, di mantenere le distanze, di non frequentare luoghi affollati, di non lavorare perché ci pagano lo stesso, in pratica, l’obbligo di rinunciare ad ogni libertà per paura di una sempre più inverosimile pandemia e se questo piano dovesse fallire c’è il piano B, il contrasto al contante. Continua a leggere

Titoli comprati

Chi di noi non conosce qualcuno che si è diplomato o laureato andando a sostenere gli esami in qualche città del Sud?

Da sempre si sa che quella via è la più breve per ottenere titoli di istruzione, altrimenti irraggiungibili con lacunosa preparazione in scuole o atenei del Nord, basta solo mettere mano al portafogli.

Ma c’è chi lo fa per vanità, è il caso di imprenditori di successo ai quali manca un titolo prestigioso da poter esibire, e chi invece lo fa per facilitare la carriera nel pubblico. Continua a leggere

E’ dal 1860 che cresce

C’è una sola cosa che in Italia va perennemente in controtendenza, che è immune da qualsiasi crisi politica ed economica, che costantemente cresce.

Cos’è?

Semplice: la pressione fiscale! Continua a leggere

Chi la dura la vince

Buone notizie per chi non ha pagato, nel corso degli anni, cartelle esattoriali.

L’Agenzia delle Entrate ha dichiarato praticamente inesigibile il 96,6% di tutte quelle cartelle mai riscosse che si sono accumulate negli anni formando il conto residui.

Il conto totale di queste cartelle ammonta a 774 miliardi di €, fino ad ora mai riscossi e teoricamente esigibili ma che per vari motivi, fallimenti, decessi e cessazione di attività, l’Agenzia delle Entrate – riscossione considera quasi totalmente inesigibili; di questi, solo 25 miliardi – cioè il 3,4% del conto residui – potrebbero essere ancora riscossi attraverso le azioni di recupero coattivo intraprese dal Fisco. Continua a leggere

Dal dire, al fare … !

L’Italia si trova al 18° posto, in una classifica di 144 Stati, per attrattività economica e il covid19 non c’entra.

Gli indici che contribuiscono a determinare questa classifica sono: apertura, innovazione, efficienza, dotazione e sostenibilità che si possono consultare Continua a leggere

Se il Commercialista fa il furbo

Più di qualche volta è successo che il commercialista , dopo aver ricevuto dai clienti il denaro per pagare le tasse, si sia dileguato col malloppo e abbia lasciato questi nei guai per le sue inadempienze.

Fino a poco tempo fa in questi e simili casi, la responsabilità veniva addossata all’ignaro cliente perché, secondo i giudici, avrebbe dovuto vigilare sull’operato del suo commercialista; così dopo il danno subito si ritrovavano con la beffa di dover ripagare il dovuto maggiorato anche dalle sanzioni. Continua a leggere

Stranezze italiche

Cose che possono avvenire solo in Italia, Paese di Bengodi.

Un appuntato dei Carabinieri (appuntato è l’equivalente di caporale dell’esercito, un grado in più del soldato semplice), capobanda dei 6 carabinieri stupratori, torturatori, spacciatori di Piacenza, possedeva 11 auto e 16 moto, era titolare di 13 conti correnti e viveva in una villetta di proprietà con piscina ed oltre a ciò aveva acceso due mutui. Continua a leggere

C’è una falsa Agenzia delle Entrate

Il paradosso dell’Agenzia delle Entrate che rivendica la sua identità.

L’Agenzia delle Entrate, quella vera, mette in guardia i cittadini che ricevono email con tanto di logo della stessa Agenzia delle Entrate, inviate però da quella falsa allo scopo di carpire le informazioni di chi “incautamente” aprisse quelle mail. Continua a leggere

Se chiudi ti compro

Non è il motto della Mafia ma il libro profetico di Antonio Misani, vice ministro dell’economia e delle finanze che con le sue recenti dichiarazioni ha oltraggiato milioni di Partite IVA dimostrando una formazione mentale che si credeva oramai estinta ma che lui ha rivelato ancora strisciante in certi ambienti politici di potere.

“In questo Paese bisogna iniziare a dire che le imposte vanno pagate perché servono a finanziare i servizi essenziali. E non credo che le partite Iva stiano peggio degli altri. Abbiamo già concesso rinvii, aiuti e sgravi, dunque presentarci come arcigni nemici dei contribuenti è una caricatura. Ed è chiaramente strumentale da parte delle opposizioni”.

Queste sue affermazioni non meritano una risposta: è già molto eloquente il suo curriculum politico: Continua a leggere

Burocrazia. la macchina infernale

In tempi di emergenza come questi servono decisioni precise e facili da eseguire altrimenti tutto si trasforma in una babele.

Lo sanno i commercialisti che hanno visto le varie disposizioni governative sul covid19 accompagnate da una sfilza infinita di documenti che ne regolano l’attuazione con la richiesta infinita di documenti da allegare alle domande di contributi a fondo perduto, crediti d’imposta, richieste di finanziamento da parte delle aziende.

Per fare un esempio, in brevissimo tempo l’Agenzia delle entrate ha emesso una circolare “fiume” e un’altra relativa alla dichiarazione dei redditi, di ben 411 pagine. Continua a leggere