Login

Newsletter

  • Users 85
  • Posts 737
  • Comments 1,071
  • Pages 9

autodeterminazione

La rivoluzione, unica alternativa

Un’imprenditrice associata LIFE ci ha chiamati scandalizzata dalla  busta paga che la figlia ha ricevuto al primo mese di impiego, come stagista in un’azienda commerciale.

La conferma di questo scandalo è venuta dal confronto della busta paga di “Maria”, assunta in LIFE come apprendista nel 2001 e quella di “Nadia”, assunta nel 2018 da un’azienda commerciale multinazionale, come stagista.

17 anni dopo, a parità di età e titolo di studio, in questo caso la paga è diminuita del 50%, mentre nei raffronti della tabella sotto riportata sarebbe dovuta aumentare almeno del Continua a leggere

Veneti, troviamoci per andare oltre

Le decisioni impetuose e audaci in un primo momento riempiono di entusiasmo, ma poi sono difficili a seguirsi e disastrose nei risultati (Tito Livio)

E’ il caso dell’affascinante teoria della legale rappresentanza per mezzo della quale chi ha deciso di rinunciare ad essere cittadino della Repubblica italiana si ritiene esentato dal soggiacerne alle norme.

Sarebbe troppo bello riuscire a liberarci da questo Stato semplicemente contestandogli la sua illegittima presenza ed esistenza, facendo pure riferimento al Plebiscito truffa del 1866, a decreti incautamente abrogati (Regio decreto 3300 del 4 novembre 1866 abrogato con Dlgs 212/2010 ), alla violazione dei Diritti umani, della Carta ONU e dei Patti internazionali.

Non per dubitare della bontà di tutte le iniziative che mirano a liberarci da uno Stato nemico, bensì per mettere in guardia dal facile entusiasmo che Continua a leggere

Identità del Popolo Veneto (video della conferenza)

Questo è il video della conferenza organizzata da LIFE Treviso, tenutasi a Castelfranco il 13 ottobre 2018; lo scopo di questa era di accertare se l’entità veneta abbia i requisiti di Popolo in prospettiva di una istanza internazionale per la  rivendicazione del diritto di decidere da sé (The right of self determination)   riconosciuto dai Diritti dell’uomo, dalla Carta ONU e da vari trattati e risoluzioni.

La caratteristica principale dell’organizzazione politica di questo popolo è sempre stata il concetto innato di federalismo sin dagli inizi ma che ha trovato un buco nero, un vuoto, durante le invasioni barbariche. La Repubblica di Venezia non è stata la Repubblica dei Veneziani ma la Repubblica dei Continua a leggere

L’indipendenza: Tesi di Laurea

Il Popolo Veneto ha diritto all’ indipendenza? Come può rapportarsi con la comunità internazionale degli Stati?

Il diritto di un popolo di decidere da sé, impropriamente chiamato “autodeterminazione”, nel diritto internazionale è sinonimo di indipendenza la quale può essere raggiunta anche e non solo, tramite la secessione.

La Tesi di Laurea sul “Diritto di autodeterminazione dei popoli”, presentata da Valentina Quaglia, dopo le dovute premesse di carattere tecnico sull’origine di questo principio, mette in evidenza lo svolgersi dei fatti che hanno portato all’indipendenza, non solo quei popoli sottoposti a colonizzazione, ad occupazione militare del loro territorio oppure soggetti a discriminazione, ma anche  popoli i cui casi non rientrano in queste casistiche ritenute ufficiali.

Nei fatti non esistono modelli predefiniti di “autodeterminazione” dei popoli a cui fare riferimento e i casi analizzati ci rivelano che il processo per l’indipendenza di un popolo è sempre condizionato dalla volontà di questo e dalla portata dell’influenza internazionale degli Stati disposti a supportarlo: nato come principio, si è affermato come diritto, ma è sempre la politica a influenzarne il destino. Continua a leggere

Veneti per volontà di Dio*

Veneto è Veneto!

L’identità del popolo Veneto, applicando la formula filosofica sul principio di identità “A è A” e quella escludente l’identità con l’altro “A non è non A”, si potrebbe così formulare: “Veneto è Veneto” e pure “Veneto non è non Veneto”.

Questo per affermare che Popolo Veneto non è Popolo Italiano.

E’ il senso dell’incontro di Castelfranco del 13 ottobre sull’identità dei Veneti che, con i Greci, sono gli unici due popoli sopravvissuti alle vicende storiche d’Europa, tra tutti gli originari popoli citati dagli storici antichi.

Nella millenaria sua storia, questo popolo, insediatosi inizialmente nelle terre tra il fiume Adda e la Pannonia circa Continua a leggere

Veneti: chi siamo?

Il dibattito del 13 ottobre a Castelfranco dalle 09,30 alle 12,30 si prefigge di definire l’identità di un popolo millenario, quello veneto che negli ultimi 200 anni, terribili i primi 15  sotto il dominio francese,  inenarrabili gli ultimi 150 assoggettati ad uno Stato fantoccio, espressione delle lobbies massoniche internazionale, periodo attualmente in corso  che ha visto  i Veneti spogliati  della loro storia, della loro lingua , dei loro costumi, delle loro tradizioni e privati del loro territorio per finire con la negazione “costituzionale” della loro identità.

L’incontro è preparatorio ad un altro, da programmare nei prossimi mesi, tema del quale sarà il “Diritto di autodeterminazione del Popolo Veneto” ovvero il Diritto di Veneti alla loro indipendenza.

Relatori e temi degli argomenti sono riportati nel sottostante volantino. Continua a leggere

Un calendario comune per attività indipendentiste venete

Spesso vengono organizzate manifestazioni o incontri di associazioni/gruppi culturali/partiti/ sindacati …  indipendentisti veneti in date e luoghi coincidenti: tutto perché non esiste una comunicazione tra i vari soggetti.

LIFE si offre a gestire un calendario di tutte le manifestazioni indipendentiste in programma sul territorio veneto in modo da evitare inutili contrasti tra chi, pur in modo diverso, ha il dichiarato obiettivo dell’indipendenza del Veneto  offrendo,  nel contempo,  la possibilità di indirizzare alle varie manifestazioni, chi è interessato.

E’ sufficiente darne adeguata informazione a info@life.it

Daniele Quaglia

I padroni dell’Euro favoriranno l’indipendenza del Veneto?

Dalla venuta dell’Euro, sempre un maggior numero di  economisti, filosofi e politici (questi pochi, per la verità!) lanciano allarmanti messaggi sul tentativo, da parte di elites internazionali, di impadronirsi del mondo schiavizzando la maggior parte degli esseri umani.

Credo che questa tesi abbia un fondamento reale che potrà avere riscontro a breve, in territorio della Stato italiano, come reazione ai programmi del   Governo “populista” in carica, per la prima volta, dal dopoguerra, espressione diretta della volontà popolare; il fatto sta compromettendo  il progetto mondialista e gli “illuminati” starebbero organizzando la loro controffensiva nei modi e nei termini a loro più congeniali che già conosciamo.

Più sotto, mettiamo a disposizione anche di chi non usa Facebook, il video di Diego Fusaro che delinea questi probabili scenari.

Veneti, teniamoci pronti perché il marasma che potrebbe nascerne rappresenterebbe la prima, vera occasione Continua a leggere

Repubblica Veneta: uno Stato troppo piccolo?

Sfatiamo il perché uno Stato Veneto, secondo tanti, sarebbe troppo piccolo.

Bossi nel 2000 in sede LIFE sosteneva che “ Il Veneto da solo non va da nessuna parte” e questo è diventato anche il teorema di molti detrattori dell’indipendenza del Veneto, che, a corto di argomenti inciampano sull’ignoranza.

Vediamo di far chiarezza con alcuni semplici dati.

Di tutti gli Stati riconosciuti nel 2010, in totale 194, due superavano il miliardo di popolazione, uno superava di poco i 300 milioni, nove avevano una popolazione compresa tra 100 e 200 milioni, uno tra 90 e 100 milioni, undici tra i 50 e 90 milioni di abitanti, sessantacinque tra 50 e 9 milioni e ben 104 Stati, più della metà, non superavano i 9 milioni di abitanti.

Un Veneto indipendente come si collocherebbe tra quest’ultimo gruppo di Continua a leggere

I politici della Serenissima e quelli di oggi

Dopo aver letto questi brevi appunti capirete ….

Alcuni principi fondamentali regolavano la funzione pubblica dello Stato Veneto.

Era costume assolutamente generale una grandissima fedeltà all’ufficio [leggasi servizio] ed una scrupolosa cura della funzione pubblica, spinta alla più spietata pignoleria, quando si trattava di amministrare il pubblico denaro.

La collegialità caratterizzava tutti gli organi della Repubblica: solo alcuni organi erano monocratici (es. il Doge) ma godevano meramente di poteri rappresentativi o secondari.

La gratuità di tutte le cariche pubbliche , anche se Continua a leggere