Login

Newsletter

  • Users 91
  • Posts 1,045
  • Comments 1,371
  • Pages 9

battaglie LIFE

Daniele Manin, sfatato il mito italiano

Non è vero che Daniele Manin nella sollevazione contro gli Austriaci abbia combattuto per l’unità d’Italia, è lui stesso che lo dice

Noi Veneziani preferivamo essere una Repubblica indipendente confederata con gli altri Stati italiani. E avremmo accettato di entrare a far parte di un unico grande Regno comprendente tutta l’Italia.

Se Carlo Alberto si fosse presentato come un uomo disinteressato; se non avesse fatto una guerra egoistica per l’ingrandimento del Piemonte; se non avesse proposto altro che la cacciata dei barbari dall’Italia, lasciando agli italiani il compito di decidere dei propri affari, penso ancor oggi che avremmo potuto riuscire. Ma le mie speranze svanirono non appena propose di annettersi Milano; cambiava, infatti, tutto il carattere della guerra … Continua a leggere

Omaggio a Bepi Covre

Un altro pezzo di storia LIFE che se ne va.

Dopo Fabio Calzavara mancato improvvisamente a maggio 2019 anche Bepi Covre, colpito dall’infernale malattia che da sempre non lascia scampo, ci ha lasciati.

Bepi e Fabio facevano parte del gruppo parlamentari LIFE, eletti in seno alla Lega Nord ed avevano alimentato la speranza che il Veneto potesse ridiventare quello che è sempre stato: una Nazione indipendente, secondo Fabio convinto indipendentista; una Regione autonoma secondo Bepi, più pragmatico. Continua a leggere

Nuovo modulo di autodichiarazione per spostamenti

Modificato ancora una volta, è la terza, il modulo per l’autodichiarazione in caso di spostamenti.

L’ulteriore modifica ci offre l’immagine di quanto poco chiare siano le idee di chi dispone delle nostre vite; solo in parte riconducibili alla fisiologica confusione che qualsiasi emergenza genera.

Le dichiarazioni sottoscritte, una volta accertate, possono ingenerare sanzioni anche di carattere penale che andranno ad intasare i tribunali, visto che  Continua a leggere

Zaia! Da che parte stai?

Zaia rinnega l’esistenza del Popolo Veneto: servizio di Antenna TRE, ore 21,10 (circa) del 24 marzo 2020 Zaia, Presidente, Governatore  … ha dichiarato (sempre nel contesto del coronavirus) che i Veneti sono tutti i cittadini residenti in Veneto.

Queste affermazioni sono in perfetta sintonia con la sentenza della Corte Costituzionale italiana n. 365/2007 sul respingimento della richiesta della Regione Sardegna di un referendum regionale per l’approvazione di uno statuto che contemplava la sovranità del Popolo Sardo e con la sentenza, sempre della Corte Costituzionale, n.118/2015 che respingeva la richiesta della Regione Veneto (governata da Zaia) per l’indizione di un referendum sull’indipendenza del Popolo Veneto; entrambe le sentenze negano l’esistenza, all’interno dello Stato italiano, di altri popoli al di fuori di quello italiano, considerando Sardi e Veneti non popoli ma, generiche porzioni del popolo italiano, vale a dire i residenti in quei territori. Continua a leggere

Occasione propizia

I cambiamenti radicali avvengono dopo una guerra e in questi attimi stiamo vivendo una guerra. Alla fine di tutto si presenterà l’occasione per i grandi cambiamenti e i Veneti sono chiamati all’appello.

DQ

RC auto sospesa

Magari fosse vero: continuiamo a pagare l’assicurazione RC auto anche se ci è vietato di usare l’auto.

Il traffico automobilistico, per decreto, è diminuito del 70-80-90% e di conseguenza si sono quasi azzerati gli incidenti ed i rischi per le compagnie, però il premio assicurativo continua a decorrere e le assicurazioni stanno facendo affari d’oro reinvestendo le riserve destinate ai sinistri automobilistici statisticamente previsti, che non si stanno materializzando, offrendo alle stesse l’opportunità di giocare questi capitali, caduti dal cielo, in speculazioni borsistiche. Continua a leggere

Meglio senza Governo

Il Parlamento italiano si riunisce 1 giorno alla settimana causa coronavirus, quasi esautorato dal Governo e in Belgio,  dove da più di un anno, non c’è un Governo istituzionale, le cose vanno bene lo stesso, se non meglio

Mentre nel privato prende sempre più piede il lavoro agile, lo smart working, nel pubblico diventano estremamente difficili anche le cose più semplici.

Così piuttosto di spremere le meningi per fare funzionare il Parlamento anche da remoto, la soluzione che è apparsa più logica, in un sedimentato contesto di irresponsabilità è stata quella di chiudere il Parlamento stesso “come una qualsiasi industria non essenziale in questa drammatica contingenza” trasferendo in pratica i poteri al Governo. Continua a leggere

L’elezione del Doge

Il nuovo Doge, non doveva la sua elezione a raccomandazioni politiche.

Anche se molti conoscono questi fatti siamo del parere che ripeterli giova (repetita juvant). Col meccanismo qui raccontato, chi ricopriva la massima carica politica della Repubblica Veneta era senza dubbio il più stimato, il più meritevole tra i candidati e non un figuro imposto da convenienze di parte come ci hanno abituati, al giorno d’oggi i governi italici. Continua a leggere

Italia: inverosimile Nazione

Assenteismo da coronavirus: 3000 netturbini di Roma su 7260 non sono disponibili.

Dopo il grave caso del Cardarelli di Napoli dove 249 sanitari si sono messi in malattia con certificati fasulli, arriva quello dell’AMA (Azienda Municipale Ambiente) incaricata alla raccolta dei rifiuti di Roma dove il 40% degli addetti, pari a 3000 sul totale di 7560 sono a casa, chi per malattia, chi per ferie, chi per permesso parentale e chi in congedo … per paura del contagio da coronavirus. Continua a leggere

Una sanità tronca

Tra i tanti misteri politici italiani c’è anche la gestione della sanità.

Dopo anni di tagli ci si accorge ora, nel momento di maggior bisogno, che non solo il numero degli operatori è insufficiente ma anche le strutture ospedaliere non offrono sufficiente ricettività, basta dare una sbirciata alla tabella qui sotto per rendersene subito conto. Continua a leggere