Login

Newsletter

  • Users 91
  • Posts 908
  • Comments 1,267
  • Pages 9

da sapere

Catalani, Veneti e l’indipendenza

Cosa accomuna e cosa divide le istanze indipendentiste dei due Popoli.

Catalani e Veneti ambiscono entrambi all’indipendenza anche se sembra molto più marcata la determinazione dei primi che non esitano a scende nelle piazze a milioni, che hanno svolto un referendum ufficiale su questa, che i loro rappresentanti politici hanno accettato la sfida del carcere e che la gente, a difesa di questi, affronta con spirito gandhiano i manganelli dei Mossos d’Esquadra.

Un’utopia per noi Veneti.

Al di la di questi aspetti, la questione indipendenza richiama una prassi politica da cui non si può transigere: Continua a leggere

Tasse al 35%?

Macché, tasse al 70% e … se evadi ti aspetta il carcere.

Tasse al 35%, poche regole, certe e uguali per tutti, carcere per gli evasori fiscali: questa è sempre stata la proposta politica LIFE che nessun governo di qualsivoglia colore ha avuto il coraggio di riprendere e fare sua.

Mondo del lavoro e mondo della politica dovrebbero andare a braccetto perché le esigenze del primo sono complementari agli obiettivi socio economici del secondo. Continua a leggere

Cartelle esattoriali: il valzer della prescrizione (seguito)

Ritorniamo sul controverso tema della prescrizione di 5 o 10 anni per le cartelle esattoriali; ne vale la pena.

Come volevasi dimostrare, un alto numero di leggi, per di più scritte male, è un fattore di incertezza che condanna i normali cittadini perché dispongono di risorse economiche limitate, insufficienti per poter arruolare i principi del foro mentre favorisce chi le risorse le ha, paga i migliori avvocati e riesce, di volta in volta, a farla franca. Continua a leggere

Casino Italia

Alessando, 3 anni ha capito a cosa servono troppe regole.

E’ da una vita che cerco di divulgare ai miei simili piccoli imprenditori il concetto che il nostro problema è l’Italia, nella sua forma e nella sua concezione di Stato autoritario che se la prende con i più deboli e garantisce l’immunità ai più forti.

Ahi me, il risultato è stato deludente e non ne è valsa la pena visto il prezzo pagato in ordine di affetti di famigliari, alla trascuratezza del lavoro ed al rischio di condanne penali. Continua a leggere

La mirabolante fattura elettronica

L’IVA incassata nel 2019 è minore di quanto incassato nello stesso periodo del 2018, nonostante l’avvento della fattura elettronica.

Difficilmente la politica, esercitata da persone che nella loro vita non hanno mai avuto rapporti diretti con realtà lavorative e ne ignorano di conseguenza i problemi quotidiani, può portare esemplificazioni anzi, sempre trova il sistema di complicare la vita di chi lavora. Continua a leggere

Mutui a tasso negativo

Ottenere un mutuo a tasso negativo significa restituire una somma minore di quella ricevuta o, in altra forma, godere di interessi per l’uso di denaro; una cosa inaudita, impossibile da comprendere salvo per i pochi fortunati per i quali ciò rappresenta una pacchia.

E’ una eventualità che in Italia non potrà realizzarsi perché il codice civile impone, a chi ha ricevuto un prestito, la restituzione di quanto avuto più gli interessi ma che, in Danimarca, ha trovato realtà nella concessione di mutui a tasso negativo. (*) Continua a leggere

Vilipendio alla Repubblica Veneta

Sparita la targa affissa all’ingresso della sede LIFE di Spresiano che indicava la sede del Parlamento, del Governo e dell’Alta Korte de Justisia della Republica Veneta; ignoti cretini hanno allentato tre supporti forzando con evidenti segni di effrazione un quarto.

E’ dal 2005 che la sede LIFE è stata proclamata sede delle istituzioni di Autogoverno del Popolo Veneto ed ha ospitato riunioni dei due organi di Autogoverno e di alcuni processi dell’Alta Korte de Justisia. Continua a leggere

La banda del buco

Che il debito INPS sia insostenibile, che l’erogazione delle pensioni possa subire inevitabili impedimenti, che gli attuali lavoratori mai vedranno la pensione … sono cose arcinote a tutti, dalla gente comune a chi è al potere, ma non sembrano destare quell’attenzione che sarebbe logico aspettarsi.

Non solo si continua a vivere ignorando scaramanticamente il problema nell’illusione che “Dio vede e Dio provvede” quando anche le finanze del Vaticano ci stanno dando prova che non è sempre così e che Dio ha probabilmente altre cose più importanti da fare che non risolvere i debiti dello Stato italiano, ma si persevera ad allargare e a profondare il buco come in una miniera a cielo aperto. Continua a leggere

Cartelle esattoriali: il valzer della prescrizione

10 anni, 5, 3 … o prescrizione indefinita? Cosa dice la legge? Chi lo sa?

Comprendere bene ciò che viene letto,molto spesso dipende da com’è scritto il testo e se il linguaggio usato è chiaro è impossibile dare più interpretazioni allo stesso testo.

Le leggi italiane sono scritte male e con un linguaggio poco chiaro: motivi per i quali sono praticamente incomprensibili al cittadino comune ma sono talmente equivoche da prestarsi a varie interpretazioni, il più delle volte contrastanti, da parte di giudici e avvocati. Continua a leggere

Lotta al contante è foglia di fico

L’evasione dell’IVA, quindi l’IVA incassata ma non versata allo Stato ma anche quella non incassata nelle transazioni in nero e non versata, costituisce il cavallo di battaglia di questo ed altri governi che mirano ad eliminare il contante per controllare i flussi di denaro nell’acquisto di beni e servizi.

Secondo questa teoria sarebbe possibile recuperare ogni anno 33,6 mld di IVA evasa come accertato Continua a leggere

Commenti recenti