Login

Newsletter

  • Users 93
  • Posts 1,205
  • Comments 1,626
  • Pages 9

Archivi

da sapere

E’ dal 1860 che cresce

C’è una sola cosa che in Italia va perennemente in controtendenza, che è immune da qualsiasi crisi politica ed economica, che costantemente cresce.

Cos’è?

Semplice: la pressione fiscale! Continua a leggere

El Parón

Diritti e doveri del datore di lavoro

Il padrone, termine con cui il pensiero comunista sessantottino era solito indicare l’imprenditore come lo sfruttatore della classe operaia, del proletariato, un nemico da combattere, alias datore di lavoro, è una figura che assume poteri e doveri che non sono previsti per il semplice cittadino: si tratta di onori e di oneri che la legge gli attribuisce in funzione dell’aspetto sociale di questa sua attività. Continua a leggere

I contagi calano

Mentre in quasi tutto il mondo i contagi da covid19 aumentano innescando paure e timori per probabili nuovi lockdown, in Svezia l’andamento è in contro tendenza ed il numero dei contagiati è progressivamente diminuito tornando ai livelli di marzo con 30,4 contagi ogni 100.000 abitanti contro i 281 della Spagna, 162 della Francia, 55.6 del Regno Unito, 52.4 della Danimarca, 32.8 dell’Italia. Continua a leggere

Aziende suicide?

O il Governo nasconde qualcosa o esistono per davvero imprenditori kamikaze

Ricordate la commessa di 2,5 milioni di banchi monoposto che il Governo aveva garantito che all’inizio dell’anno scolastico sarebbero stati tutti assegnati?

“Saremo pronti per settembre” chiosava la ministra Azzolina; invece, alla riapertura delle scuole, poco meno del 10% di quei banchi sono stati allocati. Continua a leggere

Chi la dura la vince

Buone notizie per chi non ha pagato, nel corso degli anni, cartelle esattoriali.

L’Agenzia delle Entrate ha dichiarato praticamente inesigibile il 96,6% di tutte quelle cartelle mai riscosse che si sono accumulate negli anni formando il conto residui.

Il conto totale di queste cartelle ammonta a 774 miliardi di €, fino ad ora mai riscossi e teoricamente esigibili ma che per vari motivi, fallimenti, decessi e cessazione di attività, l’Agenzia delle Entrate – riscossione considera quasi totalmente inesigibili; di questi, solo 25 miliardi – cioè il 3,4% del conto residui – potrebbero essere ancora riscossi attraverso le azioni di recupero coattivo intraprese dal Fisco. Continua a leggere

650.000 morti in Italia

Non è una previsione catastrofica covid19 ma è il numero ufficiale delle morti nel 2017 e di queste:

232.992  avvenute per malattie del sistema circolatorio (infarto e ictus) in gran parte causate da cattiva alimentazione, fumo di sigaretta, sedentarietà e stress;

180.085  avvenute per tumore di cui i fattori di rischio sono l’età, l’ereditarietà, stile di vita (fumo di sigaretta, alcool, esposizione al sole, alimentazione), l’inquinamento atmosferico, nonché i virus; Continua a leggere

Via dall’Italia

Via dall’Italia, se hai un sogno da realizzare.

Un ingegnere informatico, fino a quattro anni fa, lavorava in Italia per un’azienda del settore, con poca soddisfazione perché l’impegno e le capacità profusi non erano adeguatamente ricompensati; niente di strano quando la remunerazione rientra nei parametri dei contratti nazionali.

Abbastanza introverso, taciturno, nessuno mai avrebbe pensato che un giorno prendesse l’aereo per andare a lavorare fuori dall’Italia … in Olanda. Continua a leggere

Piave

Sebbene esista una Repubblica Italiana, questa espressione astratta non è la mia Patria. Noi Veneti abbiamo girato il mondo, ma la nostra Patria, quella per cui, se ci fosse da combattere combatteremmo, è soltanto il Veneto. Quando vedo scritto all’imbocco dei ponti sul Piave fiume sacro alla Patria, mi commuovo, ma non perché penso all’Italia, bensì perché penso al Veneto. Continua a leggere

Autogoverno = autonomia ≠ indipendenza

Autogoverno e autonomia, due facce della stessa medaglia; due modi per esprimere lo stesso concetto, fatto che non giova alla chiarezza.

Nella Carta Atlantica e nella Carta ONU (artt. 73 e 76) viene citato il termine “self-government” che in origine, nel diritto inglese, rappresentava la facoltà concessa agli enti locali di amministrarsi autonomamente. Continua a leggere

Abbigliamento in crisi

Ci danno da intendere che c’è una significativa ripresa delle attività produttive ma i dati sui consumi rivelano, in controtendenza, che la gente spende sempre meno.

Il settore commerciale più colpito è sicuramente l’abbigliamento che secondo l’ISTAT, nel mese di luglio 2020 ha segnato un crollo delle vendite del -30% rispetto a luglio 2019.

Il settore della moda è stagionale, soggetto a cicli semestrali: quello produttivo è in anticipo di sei mesi rispetto a quello commerciale vale a dire che chi produce capi per la primavera-estate 2021 lo sta facendo ora per le consegne ai negozi che inizieranno a gennaio fino a metà primavera 2021. Continua a leggere

Commenti recenti