Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,164
  • Comments 1,497
  • Pages 9

parassiti

Chiudere tutte le Partite IVA

E’ il progetto dei marxisti al governo, non il frutto di nostre fantasiose congetture, perché è scritto nero su bianco su un libro di cui Antonio Misiani, vice ministro dell’economia e delle finanze, è un coautore; qui potete trovarne una breve recensione https://www.cscliguria.it/le-imprese-rigenerate-dai-lavoratori-se-chiudi-ti-compro/

Questi incravattati eredi delle cellule comuniste sessantottine che, per finanziarsi, commettevano rapine chiamandole esproprio proletario, hanno affinato il linguaggio, curato l’immagine, fanno bella figura; sì hanno perso il pelo ma non il vizio. Continua a leggere

Se chiudi ti compro

Non è il motto della Mafia ma il libro profetico di Antonio Misani, vice ministro dell’economia e delle finanze che con le sue recenti dichiarazioni ha oltraggiato milioni di Partite IVA dimostrando una formazione mentale che si credeva oramai estinta ma che lui ha rivelato ancora strisciante in certi ambienti politici di potere.

“In questo Paese bisogna iniziare a dire che le imposte vanno pagate perché servono a finanziare i servizi essenziali. E non credo che le partite Iva stiano peggio degli altri. Abbiamo già concesso rinvii, aiuti e sgravi, dunque presentarci come arcigni nemici dei contribuenti è una caricatura. Ed è chiaramente strumentale da parte delle opposizioni”.

Queste sue affermazioni non meritano una risposta: è già molto eloquente il suo curriculum politico: Continua a leggere

Burocrazia+corruzione=300 mld?

Di più perché, a questa cifra sono da aggiungere i miliardi sottratti al fisco per pagare le tangenti in nero, soldi che vengono reinvestiti dai corrotti o collusi in un mercato altrettanto in nero.

A sentir parlare questi improvvisati e incapaci politici, sembra che le disgrazie economiche dell’Italia siano da attribuire soprattutto ai piccoli imprenditori e al nero collegato, stimabile in un’evasione fiscale ipotizzabile dai 100 ai 200 miliardi. Continua a leggere

Gli ipocriti al potere

La persona ipocrita assume le sembianze di un amico di cui fidarsi … ma dietro al proprio comportamento nasconde un forte desiderio di conquista, (cit.),

Mentre mascherina e distanziamento sociale valgono per i cittadini, Il ministro della Sanità, Speranza, viene beccato da Striscia, in piena emergenza, seduto in auto a fianco dell’autista, senza mascherina e in barba al distanziamento sociale: ma lui è al di sopra di queste cose; nel contempo un fumatore è stato sanzionato perché fumava senza dispositivo di protezione (mascherina) ma costui era un comune cittadino. Continua a leggere

La Cassa integrazione piace ai fantasmi

Aziende fantasma con lavoratori fantasma … per incassare l’integrazione.

Ci sarebbero 2135 nuove aziende create al solo scopo di usufruire della cassa integrazione prevista per il lockdown.

E’ quanto annuncia l’INPS sospettando che queste aziende, che hanno fatto l’iscrizione all’Ente negli scorsi due mesi a cui hanno fatto seguito le comunicazioni di migliaia di nuove assunzioni fatte retroattivamente al 17 marzo (data di approvazione del decreto Cura Italia che prevedeva le 9  Continua a leggere

Riprendiamoci la libertà

Basta, ci avete trapanato il cervello con sto covid19, un affare che tanti interessi scientifici, medici, farmaceutici, politici e mediatici ha risvegliato e che si sta trasformando in una pan-tomina insensata, in un ingiustificato accanimento oppressivo sui cittadini da far dubitare che le ragioni di tanto non siano quelle sanitarie.

Ve ne renderete conto da questo sintetico estratto di un’intervista al prof. Corbellini, ordinario di storia della medicina, alla Sapienza di Roma Continua a leggere

La rapina del millennio

1:50 è il rapporto di quanto lo Stato italiano è arrivato a depredare il Veneto

Incuriositi da quanto pubblicato qui https://www.life.it/1/tasse-e-repubblica-veneta/ abbiamo voluto fare una stima di quanto lo Stato italiano è arrivato a rapinare ai Veneti, raffrontando i dati sulla tassazione vigente nella Serenissima Repubblica con i dati ISTAT del 2006 della regione Veneto.

Secondo i dati forniti da Eugenio Musatti le tasse pro capite, pagate dai cittadini veneti alla Serenissima Repubblica, erano di 19 lire venete/anno.

Secondo i dati ISTAT, nel 2006 in Veneto, la tassazione pro capite era di 13.913 euro/anno.

Come effettuare il paragone tra il valore di quanto pagato alla Serenissima e quanto pagato nel 2006 allo stato italiano? Continua a leggere

Tasse e Repubblica Veneta

Nella Repubblica Veneta il fisco era una cosa seria e pochi pensavano di non pagare le tasse, per due motivi:

il legame di particolare attaccamento alla Patria;

la mitezza delle tasse.

Secondo Eugenio Musatti (1844-1929) nella sua opera “Storia di Venezia” le imposte, sebbene molteplici, erano assai miti, forse la quarta parte di ciò che pagasi ora. Continua a leggere

ViruStato

Per la riapertura dei tribunali nessuno sa nulla di sanificazione, dispositivi di protezione, di mascherine …. perché non ci sono indicazioni mentre per riaprire un’attività dopo il lockdown ….. !

Dove a gestire un’attività è il privato, la politica e la burocrazia hanno ben pensato di emanare istruzioni sulle distanze da tenere, sulla sanificazione degli ambienti e anche degli oggetti, sul numero delle persone che possono accedere, sull’incentivare il lavoro da casa, lo smartworking …. e sulla minaccia della responsabilità penale del datore di lavoro se un dipendente dovesse infettarsi.

Nei tribunali gestiti dallo Stato quali disposizioni sono state adottate? Continua a leggere

L’imprenditore assassino

Conviene riaprire le attività se la colpa di eventuali futuri contagi coronavirus viene sistematicamente addossata agli imprenditori?

Abominevole: il governo, incapace di gestire l’emergenza covid19 scarica la colpa di eventuali futuri contagi agli imprenditori.

Nell’ambiente della piccola impresa era già difficile operare, prima dell’emergenza, rispettando le norme di sicurezza, figuriamoci ora, alla riapertura, dove alle norme spesso inapplicate si aggiungeranno altre norme fatalmente inapplicabili. Continua a leggere