Login

Newsletter

  • Users 90
  • Posts 898
  • Comments 1,255
  • Pages 9

parassiti

Tasse al 35%?

Macché, tasse al 70% e … se evadi ti aspetta il carcere.

Tasse al 35%, poche regole, certe e uguali per tutti, carcere per gli evasori fiscali: questa è sempre stata la proposta politica LIFE che nessun governo di qualsivoglia colore ha avuto il coraggio di riprendere e fare sua.

Mondo del lavoro e mondo della politica dovrebbero andare a braccetto perché le esigenze del primo sono complementari agli obiettivi socio economici del secondo. Continua a leggere

Cartelle esattoriali: il valzer della prescrizione (seguito)

Ritorniamo sul controverso tema della prescrizione di 5 o 10 anni per le cartelle esattoriali; ne vale la pena.

Come volevasi dimostrare, un alto numero di leggi, per di più scritte male, è un fattore di incertezza che condanna i normali cittadini perché dispongono di risorse economiche limitate, insufficienti per poter arruolare i principi del foro mentre favorisce chi le risorse le ha, paga i migliori avvocati e riesce, di volta in volta, a farla franca. Continua a leggere

La mirabolante fattura elettronica

L’IVA incassata nel 2019 è minore di quanto incassato nello stesso periodo del 2018, nonostante l’avvento della fattura elettronica.

Difficilmente la politica, esercitata da persone che nella loro vita non hanno mai avuto rapporti diretti con realtà lavorative e ne ignorano di conseguenza i problemi quotidiani, può portare esemplificazioni anzi, sempre trova il sistema di complicare la vita di chi lavora. Continua a leggere

Cartelle esattoriali: il valzer della prescrizione

10 anni, 5, 3 … o prescrizione indefinita? Cosa dice la legge? Chi lo sa?

Comprendere bene ciò che viene letto,molto spesso dipende da com’è scritto il testo e se il linguaggio usato è chiaro è impossibile dare più interpretazioni allo stesso testo.

Le leggi italiane sono scritte male e con un linguaggio poco chiaro: motivi per i quali sono praticamente incomprensibili al cittadino comune ma sono talmente equivoche da prestarsi a varie interpretazioni, il più delle volte contrastanti, da parte di giudici e avvocati. Continua a leggere

Lotta al contante è foglia di fico

L’evasione dell’IVA, quindi l’IVA incassata ma non versata allo Stato ma anche quella non incassata nelle transazioni in nero e non versata, costituisce il cavallo di battaglia di questo ed altri governi che mirano ad eliminare il contante per controllare i flussi di denaro nell’acquisto di beni e servizi.

Secondo questa teoria sarebbe possibile recuperare ogni anno 33,6 mld di IVA evasa come accertato Continua a leggere

La lotteria dello scontrino fiscale e i premi a punti dell’ ISA

Lotteria dello scontrino e premi a punti dell’ISA (Indici Sintetici di Affidabilità fiscale).

Quale credibilità può avere uno Stato costretto a ricorrere a folcloristiche lotterie ad estrazione e a concorsi a punti sperando che questi espedienti possano indurre i cittadini ad una maggiore fedeltà fiscale?

La fedeltà in genere è la risposta che deriva da un atto di fiducia o da un patto tra parti, come dire mi fido di te e ti sarò fedele. Continua a leggere

La moneta contante e i pirla

Negli anni passati, sono stati numerosi gli autori che hanno denunciato la faziosità della moneta che, da strumento di scambio economico, è diventata strumento di potere.

Grazie al primogenito di questi, il prof. Giacinto Auriti e a tutti quelli che hanno diffuso le sue tesi a livello popolare, tra i quali Eugenio Benetazzo e l’avvocato Marco Della Luna a noi LIFE più vicini, è stato svelato l’inganno della moneta a debito (vedi Euro) il cui scopo è di arrivare al controllo degli Stati quale effetto del Continua a leggere

La sovranità appartiene al Popolo … (che non c’è)

Spesso la Svizzera viene presa ad esempio per l’organizzazione, l’efficienza e il rispetto delle norme da parte dei cittadini (Popolo) e la si indica come modello ideale senza considerare che lì il cittadino (Popolo) gode di una sovranità che gli consente di intervenire direttamente nelle scelte del Governo ai vari livelli.

Se l’Amministrazione del Comune decide di realizzare una piscina, l’ultima parola spetta a quei cittadini che accettano o respingono la proposta con un referendum, come accettano o respingono l’introduzione di una nuova tassa, rigorosamente a termine, per la copertura di quella spesa. Continua a leggere

Un sigillo per rubare meglio

Non è un segreto che i Savoia abbiano portato in dote alla penisola unificata, una montagna di debiti:

li avevano prima dell’unità;

li hanno incrementati con le campagne militari organizzate per eliminare i legittimi governanti e insediarsi al loro posto;

150 anni più tardi il debito è fuori controllo diventando un buco nero in grado di inghiottire tutta l’Europa.

Ai tempi della Repubblica Veneta le tasse erano al 6%; oggi ci stanno soffocando con una pressione fiscale per le imprese, vicinissima al 70% ma lo negano. Continua a leggere

Questo Stato pirata

Dall’olio di ricino alla lotta all’evasione fiscale

Nei 150 anni di storia di questo Stato camaleonte c’è un periodo noto per un eccessivo utilizzo dell’olio di ricino; allora si pensava che quello fosse il metodo giusto per ovviare alle criticità del sistema. Nella storia attuale stiamo vivendo l’interminabile periodo della lotta all’evasione fiscale; anche questa, concepita come metodo per ovviare alle criticità del sistema.

Del periodo dell’olio di ricino conosciamo l’infausta fine; di quello in corso, possiamo solo che prevederla, analoga.

Così, mentre altri Stati studiano misure di contenimento alla prossima crisi economica mondiale che si sta Continua a leggere