Login

Newsletter

  • Users 333
  • Posts 1,281
  • Comments 1,692
  • Pages 9

Archivi

ricorsi

Il recupero dell’evasione fiscale

L’Agenzia delle Entrate per il 2019 ha dichiarato, nella lotta ell’evasione fiscale, introiti per 6,7 miliardi tra adesione all’accertamento, ruoli e definizioni agevolate , sbandierando il fatto come un ottimo risultato.

La Corte dei Conti, invece, bacchetta l’Agenzia perché i risultati non sarebbero quelli decantati. Continua a leggere

LIFE, lo spirito ribelle

Da 6 mesi non ci si incontrava..

L’ultima volta è stato il 15 gennaio che il Direttivo LIFE Treviso si è riunito e solo giovedì 25 giugno e, per le ovvie ragioni, ci risiamo incontrati.

Non c’era un ordine del giorno prestabilito ma era importante, dopo tanto tempo, incontrarci per uno scambio di opinioni, a ruota libera sul momento storico che stiamo vivendo.

Ed eccoci magicamente tutti d’accordo su questa strana pandemia pilotata ai fini di un esperimento sociale per testare il grado di sopportazione delle masse; dagli omicidi di Stato degli intubati al “consiglio” ministeriale di non eseguire le autopsie, al lockdown e alle sanzioni per chi lo ha “violato” ai quali consigliamo di non pagare perché ad agosto/settembre potrebbe accadere di tutto. Continua a leggere

La saga dell’automobilista

Autovelox, non solo i Comuni, ora ci si mette pure l’ANAS.

Mentre sempre più sono le sentenze che annullano i verbali rilevati con gli autovelox e sempre maggiori sono gli indizi che portano ad una vera e propria truffa nei confronti degli utenti della strada, per via degli autovelox privi di omologazione come già trattato qui https://www.life.it/1/71-km-h-invece-di-70-multa/  ci viene segnalata, da un agente di commercio, una situazione mai vista prima.

In quel famigerato sito di Fontaniva dove oltre all’ autovelox quasi sicuramente privo di omologazione come tutti gli altri, è presente una segnaletica verticale illeggibile perché consunta dal tempo, sembra volutamente non rimossa per ingannare gli automobilisti e incrementare il numero dei verbali.

Daniele Quaglia

Ecco cosa ci ha scritto il Sig. Bassi Continua a leggere

Finanziamento a fondo perduto

In che Stato siamo capitati?

Sono diventate proverbiali le testimonianze di lavoratori autonomi in Germania a cui lo Stato, senza pratiche burocratiche e nel giro di qualche giorno ha fatto pervenire migliaia di euro a fondo perduto direttamente sul conto corrente di questi. Vedi https://www.life.it/1/fame-di-cibo-e-liberta/

L’imprenditore italiano si è visto la promessa di 600 euro pervenuti solo ad una parte (analogamente alla cassa integrazione dei lavoratori) e finalmente l’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 10 giugno ha pubblicato le modalità per accedere ad un finanziamento a fondo perduto disposto dal DL 4 del 19 maggio 2020. Continua a leggere

Difficoltà di pagare l’affitto

Finalmente un po’ di buon senso da parte dei giudici che sospendono i canoni o le rate dei leasing in attesa che la politica, latitante o ritardataria, prenda decisioni efficaci.

Come fanno attività commerciali o industriali a pagare gli affitti con il blocco della produzione o delle vendite imposto per legge la quale non ha previsto la sospensione contemporanea dei canoni di affitto o di leasing? Continua a leggere

Condono tombale

Dopo la rottamazione delle cartelle esattoriali si inizia a parlare di un condono tombale, proposta che LIFE aveva fatto pervenire a Salvini già un anno fa quando era membro del Governo vedi: https://www.life.it/1/nuova-pace-fiscale/

Tutto parte dalla considerazione che l’Agenzia delle Entrate/riscossione vanta dai contribuenti un credito nominale di 950 miliardi di euro che depurati da prescrizione, morte dei debitori, cessazione delle aziende, dissolvenza dei capitali, spese di recupero, potrebbero realisticamente ridursi a 60/70 miliardi effettivamente riscuotibili. Continua a leggere

Cartella esattoriale nulla

Un nuovo motivo costituisce fonte di nullità delle cartelle esattoriali

Le cartelle esattoriali emesse dopo il 1° giugno 2008 devono necessariamente indicare il responsabile del procedimento di avvenuta iscrizione a ruolo, oltre a quello del responsabile dell’emissione della cartella: in mancanza di una delle due indicazioni la cartella esattoriale dovrà essere dichiarata nulla dal giudice adito. Continua a leggere

Rottamare un veicolo con fermo amministrativo

E’ possibile rottamare un veicolo con fermo amministrativo in due casi:

  1. dopo aver pagato il debito che ha portato al fermo amministrativo;
  2. dopo aver certificato l’inidoneità del veicolo alla circolazione.

Nel primo caso non servono chiarimenti, ma, per quanto riguarda il secondo i chiarimenti ce li offre una circolare interna dell’ACI, la numero DSD/0011454/09 del 16/09/2009 che prevede la possibilità di rottamare “i veicoli soggetti a fermo amministrativo che abbiano subito danni ingenti o siano addirittura andati distrutti (ad esempio, incendi, incidenti stradali, calamità naturali, ecc.), è possibile effettuare la radiazione, a condizione che alla richiesta di radiazione sia allegata una dichiarazione di un’Autorità competente, attestante la non utilizzabilità del veicoloe dispone quanto “Si invitano gli Uffici Provinciali a fornire sul territorio adeguata assistenza e informazione agli operatori professionali relativamente alla materia in esame”.

Come muoversi in questo caso: Continua a leggere

Il fisco suonato

Come un pugile suonato che riesce a stare in piedi nonostante le botte che continua a ricevere evitando il KO, il fisco, nella persona dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione, insiste a presentare ricorsi contro la prescrizione di cartelle esattoriali non impugnate che la Corte di Cassazione continua a dichiarare la prescrizione in linea con la  tipologia del tributo (anche se sempre più spesso si richiama ad una prescrizione quinquennale) mentre l’Agenzia, peccando di eccessiva presunzione, ritiene nel caso specifico una prescrizione decennale. Continua a leggere

Covid 19, indennizzo alle imprese?

L’Italia pensa di cavarsela con una pacca sulla spalla?

Mentre altri Paesi hanno immediatamente disposto contributi a fondo perduto per le aziende, l’Italia pensa di risolvere la crisi economica innescata dalle misure restrittive imposte, elargendo l’elemosina dei 600 euro, non per tutti gli imprenditori, la garanzia di potersi indebitare restituendo alle banche il capitale prestato più gli interessi e una pacca sulla spalla, come segno di solidarietà? Continua a leggere