Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,099
  • Comments 1,416
  • Pages 9

Taratura periodica degli autovelox

Non solo autovelox ma anche i tutor devono essere periodicamente tarati.

Il quesito che si pone l’utente automobilista è: ogni quanto tempo deve essere effettuata la taratura e chi è preposto ad eseguirla?

Le risposte chiare ed inoppugnabili ce le offre il Giudice di Pace di Savona con una sentenza che si richiama all’attuale normativa e ad altre sentenze della Corte di Cassazione.

Il tempo che deve intercorrere tra una taratura e la successiva non deve superare il periodo di un anno: se la multa viene rilevata da apparecchiature con taratura scaduta è nulla, anche se si dovesse trattare di un solo giorno oltre la scadenza naturale.

Per quanto riguarda il soggetto idoneo ad eseguire la taratura dei sistemi elettronici di rilevazione della velocità vengono indicati i centri del SNT (Sistema Nazionale di Taratura).

Per approfondire l’argomento: https://www.studiocataldi.it/articoli/37482-tutor-multa-annullata-se-e-passato-oltre-un-anno-dall-ultima-taratura.asp

Ribadendo che per analogia lo stesso discorso dovrebbe valere anche per l’etilometro, rimangono comunque da considerare due aspetti:

  1. l’ aspetto penale della questione che poco viene messo in evidenza, quello della responsabilità penale di chi usa apparecchiature metriche non a norma, responsabilità riconducibile agli Agenti ed agli Enti di riferimento, sindaci compresi;
  2. l’aspetto pratico, per il quale non è sempre conveniente economicamente il ricorso al Giudice, per cui molti decidono di pagare la multa facendo decadere anche l’aspetto penale della questione.

Daniele Quaglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.