Login

Newsletter

  • Users 90
  • Posts 898
  • Comments 1,255
  • Pages 9

Tira più un pelo di … autonomia che l’indipendenza

Anche Laleggepertutti, portale di informazioni giuridiche, si occupa di autonomia-indipendenza del Veneto e cita la minaccia di Guadagnini di proporre l’indizione di un referendum sull’indipendenza del Veneto come “deterrente” nei confronti del Governo romano.

Non è chiaro se la richiesta di indipendenza di Guadagnini riguarda il territorio o il popolo, perché il Diritto internazionale tutela il diritto dei Popoli di decidere da sé (right of self determination che contempla anche

la secessione ) ma non prevede nulla, in questo senso, per i territori o organizzazioni territoriali quale potrebbe essere la Regione Veneto.

Il Consiglio, la Giunta e relativi Presidenti regionali, volgarmente Regione Veneto, rappresentano e amministrano un territorio, geograficamente circoscritto all’interno della Repubblica italiana, e i suoi abitanti, vale a dire la totalità dei cittadini italiani residenti in Veneto che vanno a formare la popolazione veneta ma che nulla hanno a che vedere col Popolo Veneto, l’unico soggetto che detiene il diritto all’indipendenza.

Particolare di non poca importanza: la sovranità territoriale è esercitata dallo Stato italiano ragione per cui, chiunque ne mini l’unità con l’aggravante di farne parte (la Regione Veneto è un’espressione dell’Amministrazione dello Stato italiano), non può che incorrere nelle sanzioni previste (carcere) senza che nessuno, nella Comunità internazionale, possa intervenire perché fatti riconducibili a “questioni interne”.

Non semplifica le cose il fatto che nell’ambiente politico Veneto ed in quello indipendentista ci sia molta confusione sul percorso da seguire e sulla titolarità del diritto dei popoli di decidere da sé.

  • Ci sono amministratori che pur rappresentando l’intera popolazione  invocano, per tutti, diritti riconosciuti internazionalmente legittimi solo per una componente di questa;
  • Ci sono politici che invocano il referendum sull’indipendenza senza specificare il soggetto a cui si riferisce l’indipendenza (tutti gli abitanti del Veneto o solo il Popolo Veneto?);
  • Ci sono indipendentisti che rivendicano il diritto di self-determination del Popolo Veneto senza alcuna rappresentanza non avendo mai ottenuto alcun mandato da chicchessia.

Oltre a ciò rimangono alcune questioni da chiarire:

  • Allo stato attuale non esiste un criterio per stabilire chi è popolo Veneto, da quali cittadini questo sia formato. Nemmeno lo Statuto regionale che cita il “Popolo Veneto” si è preso questa briga;
  • Quale Stato “amico” è disposto a perorare la questione Veneta?;
  • Ci sono altre vie alternative a quelle finora considerate?

Tutti vorrebbero l’indipendenza ma pochi sono disposti a rischiare perché manca il coraggio diffuso, il coraggio di popolo. In queste condizioni anche con la concessione della più blanda delle autonomie, ai più dei Veneti, sembrerà di aver toccato il cielo.

Finirà con “chi si accontenta gode, chi non si accontenta il fegato si rode!”

La più azzeccata considerazione per i vinti!

Daniele Quaglia

vedi https://www.laleggepertutti.it/295172_veneto-referendum-per-ottenere-lindipendenza

Una risposta a Tira più un pelo di … autonomia che l’indipendenza

  • GIORGIO VIGNI scrive:

    Sblime ! E’ da 25 anni che tentiamo di trasformare i sudditi veneti in CITTADINI, magari di S.Marco. Fatica sprecata, i sudditi veneti stanno alla moda, amano prenderla in culo e pagano, contenti, anche la vasellina, mista ad abrasivo. Mah !

    G-Vigni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.