Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,105
  • Comments 1,427
  • Pages 9

Veneto, El Dorado di Roma

Nel 2014 in Veneto si contavano 439.307 aziende delle quali 85.479, il 19,5% del totale, in forma di società di capitali. Il rimanente 80,5%, vale a dire 353.828 aziende, in forma di Società di persone e ditte individuali.

Nelle società di persone e nelle ditte individuali i titolari rischiano tutto quello che hanno mentre, nelle società di capitali, i beni e i patrimoni personali sono separati dai rischi di impresa, se non altro per quanto riguarda il fisco.

È da questo che maggiormente dobbiamo tutelarci perché mentre con il privato e con le banche, se le cose dovessero andare male c’è sempre una possibilità di un accordo, con lo stato, che per tutta la vita ci ha rapinato il 70% dei nostri redditi con le tasse, non esiste questa possibilità di accordo e i debiti con il fisco, contratti dai padri, potenzialmente ricadono sui figli.

Società di persone e ditte individuali sono penalizzate  perché hanno minori possibilità di giostrare con i bilanci e i titolari non sono sufficientemente smaliziati e lo scoglio maggiore che queste si trovano ad affrontare all’idea di trasformare l’azienda in società di capitali, è quello del costo ritenuto proibitivo.

Ma non è così, una SrL non ha costi tanto dissimili da una SnC o SaS, o ditta individuale (vedere specchietto sotto).

Una SrL consente di tutelare il patrimonio personale generando una serenità inimmaginabile perché le disavventure dell’azienda non si ripercuotono nella vita privata e familiare e offre maggiori possibilità di scaricare costi, abbassando l’imponibile e pagare, legalmente, meno tasse.

Se è vero che il Veneto ogni anno regala a Roma un residuo fiscale di 20 mld di € è altrettanto vero che gran parte di questa ricchezza è prodotta da quell’ 80,5% di attività produttive formato da Società di persone e Ditte individuali che inconsapevolmente garantiscono, con il patrimonio personale, che questa rapina si perpetui.

BASTA TASSE! BASTA ROMA! Urlava qualcuno!

Ma chi è disposto alla rivolta fiscale?

Cominciamo da cose più semplici, cominciamo a ridurre legalmente e quanto più possibile il flusso di tasse verso Roma, cominciamo a liberarci dal giogo che ci vede condannati ad una vita di lavoro, prendiamoci almeno una parte di quella libertà che ci spetta.

Investiamo 2.000 euro per trasformare la nostra azienda in SrL, probabilmente vedremo cambiare anche il concetto di lavoro che nel tempo ci siamo formati  restandone schiavi.

Daniele Quaglia

PROSPETTO SRL

 

2 risposte a Veneto, El Dorado di Roma

  • davide scrive:

    ciao daniele, credo che non ci sia più l’ostacolo dei 35 anni come tetto per la costituzione di una srls, come invece viene indicato nello specchietto.

    • daniele scrive:

      Grazie Davide, hai ragione: non c’è più il limite di 35 anni. L’importante è che questi dannati lavoratori autonomi trovino 5 minuti per riflettere e decidere di sottrarsi alla schiavitù subdola della responsabilità personale nelle aziende e società di persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.