Login

Newsletter

  • Users 554
  • Posts 1,281
  • Comments 1,692
  • Pages 9

Archivi

Zaia contestato

Proprio sotto casa sua … una violazione imperdonabile della privacy, dirà lui!

Il potere non tollera la contestazione popolare anche se questa proviene da un numero limitato di contestatori, perché quello che più lo preoccupa è un eventuale effetto domino che queste manifestazioni possono scatenare.

L’obiettivo per lor signori, che vivono esclusivamente di politica, è quello di mantenere ad ogni costo il potere e tutto ciò che lo può mettere in dubbio, va combattuto.

Ieri sera, sfidando la sorte, un manipolo di coraggiosi dopo aver spontaneamente raccolto il tam tam mediatico, tra i quali l’ inossidabile alfiere LIFE Geremia Agnoletti, hanno osato disturbare la quiete serale del Governatore Zaia nella sua dimora a San Vendemiano (TV).

Digos, CC e forze di Polizia forse superavano in numero i contestatori ma quel che conta è che il messaggio sia arrivato a destinazione.

Sembrerebbe di si, vedendo l’aria crucciata del capo massimo il giorno dopo, nella sua consuetudinaria, giornaliera, mortifera rubrica televisiva, di cui è diventato conduttore (anchorman) indiscusso.

Il manifesto portato dai contestatori cita: [Zaia] Fai gli interessi dei Veneti o il servo dello Stato italiano, stai contribuendo alla distruzione della nostra economia veneta.

Come dar torto a tanto?

Il potere sta tentando di cuocerci nel liquido della paura, come fossimo rane, ma chi rana non è ha il dovere di saltare fuori dal calderone e dare la sveglia a tutti gli altri.

Daniele Quaglia

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments