Login

Newsletter

  • Users 92
  • Posts 1,106
  • Comments 1,428
  • Pages 9

Zaia, quelle multe da annullare

Fioccano multe anche entro i 200 m stabiliti da Zaia!

Cittadini che secondo le disposizioni di Zaia erano legittimati ad uscire di casa per una passeggiata, per una boccata d’aria, per una sigaretta rispettando il raggio di 200 metri dall’abitazione, sono stati ugualmente multati da tutori del disordine.

Siamo alle solite: prendi una multa del tutto illegittima e la prima cosa che ti senti dire è che puoi fare ricorso!

La stessa cosa l’ha fatta Zaia di fronte alle lamentele di chi è stato multato per essere stato sorpreso a fare una passeggiata entro i 200 fatidici metri rispettando le sue disposizioni: avete ragione, è stata la risposta, ma potete fare ricorso.

Caro Zaia, chi paga il ricorso?

Cosa deve fare il cittadino di fronte ad una situazione dove troppi comandano, Governo, Prefetti, Regioni, Sindaci …. troppi applicano le disposizioni di questi interpretandole e a quasi tutti manca il buon senso?

Secondo alcuni giuristi la norma imposta da Zaia sui 200 metri, essendo più restrittiva di quelle imposte da Governo e Prefetture, dovrebbe prevalere su queste e in tal senso Zaia riconosce l’errore di chi ha elevato le multe; ma siccome lo Stato italiano è un’organizzazione a compartimenti stagni, una volta emessa una multa, giusta o ingiusta, il sistema per chiudere la faccenda è pagare o fare ricorso al prefetto o al giudice.

Caro Zaia, quelle multe illegittime andrebbero annullate con un decreto, no con un ricorso di un avvocato pagato dal cittadino a meno che la Regione non metta gratuitamente a disposizione un avvocato, per questi casi.

Oppure che sia dichiarato il coprifuoco, sparate a vista a chi va per le strade in auto o a piedi e questi, prima o poi si doteranno di un kalashnikov AK 47 per riprendersi la libertà.

Daniele Quaglia

vedi la notizia https://www.oggitreviso.it/vi-fanno-multa-se-passeggiate-entro-200-metri-da-casa-ecco-perch%C3%A9-si-pu%C3%B2-fare-ricorso-227373 

5 risposte a Zaia, quelle multe da annullare

  • Laura scrive:

    Zaia si è fatto prendere la mano….. Il potere gli sta dando alla testa. Sta tastando quanto può tirare la corda con noi veneti che di solito obbediamo….

  • Roberto Baseotto scrive:

    noi veneti siamo tutti come delle pecore , abbiamo bisogno del pastore e del suo cane che ci dica cosa fare e dove andare ,
    qualche razza di pecora però gli è concesso dei privilegi in più e questo gli fa comodo .

  • giacomo tonon scrive:

    SARIE ANCA ORA DE CIA’PAR AL FUSIL IN MAN !!! SEN AI ARESTI DOMICILIARI SENZHA VER FAT GNE’NT
    E NE’ TOCA ANCA PAGARLI “FORZE DELL’ORDINE MERCENARI” CHE NE’ FA’ LE MULTE PAR PAGARGHE LE BUSTE PAGA!
    COSSI’ I PAGHEN DO’ OLTE !!!
    CHI CHE LO A’ AL FUSIL, LO TIRE FORA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    BISOGNA SCOMINZHIAR PARCHE’ LE GIA’ MASA TARDI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    mi son pronto !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Piersincero scrive:

    “Chi ha paura muore ogni giorno!
    Chi non ha paura muore una volta sola!”
    Paolo Borsellino, parafrasando Shakespeare.
    È morto una volta sola, è morto all’anagrafe, ma per noi è sempre vivo

  • Piersincero scrive:

    “Un giorno la paura fissò alla mia porta. Il coraggio si alzò ed andò ad aprire ma… NON C’ERA NESSUNO !”
    Mater Luter King è morto ! Morto all’ anagrafe, ma per noi sempre vivo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.