Login

Newsletter

  • Users 147
  • Posts 1,255
  • Comments 1,674
  • Pages 9

Archivi

Navigando a vista

I 50 milioni di cartelle esattoriali in partenza forse non partono, per ora

Forse ci siamo abituati a convivere con governanti che cambiano spesso idea ritornando sui propri passi per nulla decidere.

Tra una proroga e l’altra sarebbe arrivata la scadenza per l’invio di 50 milioni di cartelle accumulatesi nei centri di smistamento dell’Agenzia delle Entrate ma … visto il continuare dell’emergenza e la crisi economica si parla di un altro rinvio probabilmente al 30 aprile, crisi … di governo permettendo.

Continua a leggere

L’Italia dei primati negativi

Non può essere un caso se l’Italia è prima nella conta dei morti con covid19 per milione di abitanti, prima per le restrizioni imposte a cittadini e attività varie, prima per moria di partite IVA, prima tra i Paesi in cui la produzione industriale cresce di meno.

A novembre la produzione industriale nell’area euro cresce, rispetto ad ottobre, del 2,5% e nell’area UE del 2,3% mentre in Italia cala con un -1,4%, (- 4,2% nel 2020), calo superiore a quello di Francia (-0,9%) di Spagna (-0,6%) e Germania (+0,8%).

Continua a leggere

Venezia riapre

Ristoranti aperti in sfida al Governo, iniziativa degli esercenti di Venezia a cui tutti sono invitati come enunciato nella pagina ufficiale del Movimento Libertario. (DQ)

Il Movimento Libertario, in collaborazione con gli esercenti di Venezia ed altre associazioni, Venerdi 15 gennaio prossimo darà vita alla “Giornata della riapertura”. Inizio evento alle 17.30, con la chiamata a raccolta di tutti coloro che vogliono riappropriarsi della loro vita e della libertà, che da oltre 10 mesi è stata abrogata da un governo criminale ed anticostituzionale.

Continua a leggere

Funerale di un’amica

Bergoglio’s stores, una filiale di Castelfranco Veneto

Funerale di un’amica, fu mia segretaria per 7 anni. Alle 15.30 sono nella Chiesa, una volta si chiamava così. Un Kapò, in museruola e mascherato d’arancione, dentro il locale, insiste perché mi disinfetti bene le mani. A stento mi trattengo dal mandarlo “affa”, vista anche la memoria del luogo. Gli spiego, secco, che ritenendo di essere entrato in quella che una volta era una Chiesa e non un cesso pubblico, non vedo perché devo lavarmi le mani.

Continua a leggere

Perché si continua a pagare in nero

Col cashback lo Stato promette il rimborso, ai cittadini, del 10% di quanto speso e pagato con carta di credito.

Ma se il tanto vituperato artigiano o commerciante, a fronte di un pagamento in nero, in contanti, offre al cliente lo sconto dell’IVA del 22%, il che pur essendo iniquo in termini di maggior profitto da parte sua offre pur sempre al cliente un maggior tornaconto, quale ragione avrebbe quest’ultimo per aderire al cashback per un ritorno del 10% con un tetto massimo di 150 euro, se tutta va bene?

Continua a leggere

Se non pago le tasse

Qualcuno che ha subito le pesanti ripercussioni dell’attività chiusa e trovandosi a corto di liquidità potrebbe essere tentato a non versare le tasse eventualmente dovute ma quali rischi corre?

Per prima cosa è importante presentare comunque le dichiarazioni anche se è già stato deciso, per causa di forza maggiore, di non effettuare i versamenti.

Continua a leggere

La vera pandemia è la disperazione

Mentre lo Stato in questo frangente sta esasperando l’emergenza sociale

Solo il 17% della popolazione mondiale dichiara di avere fiducia nelle istituzioni di governo; si tratta di individui con elevata istruzione e con reddito medio alto (ti pareva non avessero fiducia!); la maggioranza, l’83% è convinta che la propria situazione di disagio non cambierà.

Continua a leggere

Bastone e carota

Tra la minaccia dell’invio massiccio di cartelle esattoriali e l’allusione a nuovi condoni

Il fisco italico per racimolare quanto più possibile dai cittadini e dai piccoli/medi imprenditori che garantiscono il grosso del gettito fiscale, visto che le multinazionali, stipulando patti segreti con lo Stato, pagano aliquote dell’1-2%, usa l’antico metodo del bastone e della carota.

Continua a leggere

Ridotte le multe stradali

Si potranno risparmiare fino a 2 euro!

Notizia importante perché ci rende ulteriormente consapevoli di quanto l’organizzazione di questo Stato rappresenti la parodia di una burocrazia ideale.

Si deve pensare che l’aggiornamento delle sanzioni stradali, previsto per legge (non si scherza!) deve avvenire ogni due anni e in misura pari all’intera variazione, accertata dall’ISTAT, dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (media nazionale) verificatasi nei due anni precedenti.

Continua a leggere

L’aiuto agli italiani?

Vi aspettate un aiuto dal Governo? Tranquilli, 50 milioni di … cartelle esattoriali, una per ogni cittadino maggiorenne di questo disgraziato Stato, saranno spedite entro fine gennaio dall’Agenzia delle Entrate …. eccovi serviti!

Questo Governo è proprio una gran iettatura!

Continua a leggere

Commenti recenti